Casa: boom mutui alle famiglie Gennaio-luglio, cresciuti dell’82%

Economia e Diritto Società

Milano 29 Agosto – L’Abi, nei primi sette mesi del 2015, ha erogato mutui alle famiglie per acquisto di abitazioni per 26,6 miliardi con un aumento dell’82% rispetto ai 14,6 miliardi dello stesso periodo del 2014. Lo fa sapere la stessa associazione in una nota, parlando di “forte ripresa del mercato dei finanziamenti alle famiglie per l’acquisto delle case“. Un dato simile si ritrova solo nel 2011 (26,9 miliardi).

Crescono di più i tassi fissi – I mutui a tasso variabile, secondo l’Abi, rappresentano nei primi sette mesi del 2015 il 49,4% delle nuove erogazioni complessive ma nei mesi più recenti sono cresciuti molto i mutui a tasso fisso superando a luglio 2015 il 60% delle nuove erogazioni (erano meno del 20% dodici mesi prima).

A luglio 2015, precisa l’associazione, il totale dei finanziamenti in corso a famiglie e imprese ha presentato una variazione prossima allo zero (-0,1%) nei confronti di luglio 2014, stesso valore del mese precedente e migliore rispetto al -4,5% di novembre 2013, quando aveva raggiunto il picco negativo. Questo di luglio 2015 per i prestiti bancari a famiglie e imprese, precisa ancora l’associazione, è il miglior risultato da aprile 2012.

L’Abi ricorda che l’ammontare delle nuove erogazioni di mutui nel 2015 (26,6 miliardi nei primi 7 mesi dell’anno, +82% sul 2014) è molto superiore anche al dato dello stesso periodo del 2013 (11,383 miliardi di euro) e del 2012 (13,045 miliardi di euro).

Buoni segnali anche per le imprese – E i segnali sono positivi anche per le nuove erogazioni di prestiti alle imprese. Sulla base di un campione rappresentativo di banche (78, che rappresentano l’80% circa del mercato), i finanziamenti alle imprese nei primi sette mesi dell’anno sono cresciuti del 16% sullo stesso arco di tempo del 2014. Sempre nei primi sette mesi dell’anno le nuove operazioni di credito al consumo sono aumentate del 24,3% su gennaio-luglio 2014. (Tg.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.