Lo strano senso del Pd per il garantismo

Approfondimenti Economia e Politica

Milano 30 Luglio – Premessa: il carcere preventivo per il Senatore Azzollini era una barbarie giuridica. Non si capisce come potesse reiterare il reato, inquinare le prove (ormai pienamente acquisite) o commettere analoghi reati. Se il Senatore fosse stato un comune cittadino, sarebbe rimasto libero senza alcuna possibilità di errore. Ma era un politico, di NCD per giunta, quindi andava richiesto l’arresto, solo per aver proposto alcune norme che poi erano state votate da un Parlamento. Il punto politico del giorno, però, non è questo. Il punto è che Renzi ha lasciato libertà di coscienza al suo partito, che ha salvato il Senatore di cui sopra. Prima notizia, il Pd ha una coscienza. Gioiremmo senza limiti se scoprissimo dei batteri su Marte. Se li trovassimo su Plutone sarebbe la scoperta del millennio. Scoprire una coscienza di qualche tipo negli eredi del Pci non sarà una conquista scientifica così importante, ma mi pare comunque un bel traguardo. A seguito di questo grande passo per l’Umanità Sinistra il Segretario ha festeggiato con un altro unicum nella storia centenaria del comunismo Italiano: ha lasciato LIBERI i Parlamentari in un tema di coscienza. Era dai tempi dell’invasione di Praga che non si vedeva nulla di così rivoluzionario. Appena liberi, anche solo per un pomeriggio, incredibile dictu, la maggioranza dei Parlamentari Pd si è scoperta davvero umana. Hanno ponderato l’assurdità di punire il proponente un provvedimento, quando l’unico colpevole, semmai, era l’assemblea, ed hanno riso in faccia alle toghe rosse. Toh, se lasciati liberi, nemmeno gli eredi del partito comunista vogliono essere comunisti. Non sarà la vita nello spazio, ma la vita morale nel partito comunista (o nelle sue macerie) mi pare un ottimo segno per questa porzione del sistema Solare.

Sempre in tema di miracoli, va notato che Forza Italia ha votato in maniera liberale. Se non fossi astemio brinderei. Fatelo voi per me. Invece, secondo copione, la Lega ha votato da fasciocomunista come ci si aspetta dal partito che vuole di nuovo la leva obbligatoria per forgiare il molle carattere della gioventù allo sbando. Forse un giorno troveremo traccia di vita morale anche nella coscienza di Salvini, ma persino gli Ufologi più speranzosi non ci credono molto. Il Movimento 5 boia ha, ovviamente, seguito le indicazioni del Fatto Quotidiano e votato per la Ghigliottina. Che in Italia non c’è, ma sono dettagli per chi ha un apriscatole in mano e da due anni cerca in Google istruzioni su come aprirci un Parlamento. Insomma, giornata memorabile con contorno di conferme che ci fanno dormire meglio la notte. C’è solo un’ultima riflessione da fare. Probabilmente nel nascente partito della nazione assisteremo, a breve, ad un assalto frontale allo strapotere dei PM.

D’altronde da Crocetta in giù, passando per De Luca e Paita, ormai le toghe sputano costantemente nel piatto in cui han sempre mangiato. Il che ha probabilmente aperto un sacco di occhi, illuminato le coscienze e fatto affilare i pugnali. Nei prossimi due anni potremmo finalmente assistere ad uno spostamento dell’attenzione dalle indagini alla pena. Ovvero, vedere in carcere meno innocenti e più condannati. Non sarebbe male. Magari non è emozionante come trovare la vita nello Spazio. Ma di certo sarebbe un passo in avanti per poter guardare in viso qualsiasi civiltà ci fosse là fuori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.