Accoltellamenti e aggressioni, con Pisapia e Granelli Milano si avvia a diventare come New York

Milano

Milano 9 Luglio – Il 26 novembre del 2012 è entrato nella storia di New York come il primo giorno senza che vi avvenissero omicidi, dopo che per decenni, allo scoccare della mezzanotte se ne era sempre contato almeno uno. – Spiega Silvia Sardone, Coordinatrice Regionale del Dipartimento Regionale Sicurezza e Periferie di Forza Italia – aggressione metroQuel lunedì, i cronisti di nera che da sempre affollano la locale Centrale di Polizia non ebbero nulla da scrivere, un destino che capita sempre più di rado a quelli milanesi”.

Il pessimo modello di sicurezza adottato dalla giunta Pisapia – continua l’azzurra – che ha nell’assessore Granelli l’inefficiente esecutore, sta rapidamente portando Milano a ripercorrere in negativo le orme della metropoli Americana. Cinque accoltellamenti nella sola notte fra lunedì e martedì, decine di episodi simili nei mesi precedenti, uno stillicidio di aggressioni ad autisti e controllori di ATM, Ferrovie Nord e dello Stato, sono il risultato della politiche molli e buoniste adottate dalle giunta arancione.

gang latinosNon si può nemmeno dire: per fortuna che non c’è scappato il morto, nemmeno quelli ci sono stati risparmiati. Rimane la consolazione che almeno per ora non siamo a costretti a contarne uno al giorno, ma la via intrapresa è quella se non cambieranno al più presto i manovratori. Visti i risultati – conclude la Sardone – Sindaco, Assessore e presidenti di varie commissioni a tema avrebbero dovuto dimettersi da tempo, ma visto che sono mancate loro volontà, coraggio e dignità di farlo, non resta che aspettare siano gli elettori a dare loro il benservito. Una data che fortunatamente si avvicina sempre di più.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.