Luca Bernardo dice no allo smartworking: “Non può essere il futuro”

“Lo smartworking non può diventare il sistema Italia, perché le persone hanno bisogno di lavorare anche fuori. Chi lo ha fatto in casa, oggi soffre anche per motivi psicologici, come di stress post traumatico. Lo smartworking non può essere il futuro, occorre trovare una soluzione”. Ne è convinto Luca Bernardo, candidato sindaco del centrodestra per Milano, intervenuto […]

Leggi tutto

Per lo smartworking ci vuole un accordo globale, stile 2004

Intervista ad un protagonista dell’accordo confederale sul telelavoro 2004, Roberto Di Francesco Dunque, a Roma la Castellano (Cgil), Pizzi (Cisl) e Di Francesco (Uil) per conto dei rispettivi segretari confederali Rocchi, Furlan e Pirani, stesero e firmarono l’accordo confederale nazionale del 2004 sul telelavoro. All’epoca i segretari generali della triplice erano Epifani, Pezzotta ed Angeletti; […]

Leggi tutto

Sala critica lo smartworking ma gli uffici comunali sono chiusi. Cittadini e imprese aspettano

Ho sollevato più volte il problema del pessimo smartworking che il Comune impone ai suoi dipendenti. Palazzo Marino non fornisce PC o smartphone e il server del Comune non garantisce sicurezza e circolazione dei documenti. Quindi il lavoro agile dei Comunali diventa difficile e si traduce in problemi per chi aspetta risposte. Uffici chiusi, pratiche […]

Leggi tutto

Diritto allo smartworking

L’arrivo della pandemia virale ha concretizzato quanto annunciato dagli esperti, l’applicazione di massa dello smartwork. Come era facile attendersi, l’attuazione si è rilevata altra cosa rispetto al previsto. Si partiva dalla Lg. 81\17 che definiva il lavoro agile (o smartworking) come rapporto di lavoro subordinato senza vincoli orari o spaziali, organizzato per fasi, cicli e […]

Leggi tutto

Prof. Grumo “Innovazione e periferie: iperprogetto per connettere la città con l’hinterland”

La ricetta “Tutte le città erano pensate per essere il centro di flussi che arrivavano da fuori. Questa nuova crisi apre invece un nuovo orizzonte: fare progetti che rivitalizzino il fuori, i centri dell’hinterland.”  Innovazione e periferie Marco Grumo, docente di Economia aziendale, Contabilità e Bilancio all’Università Cattolica di Milano e Brescia, parlando delle sfide […]

Leggi tutto

Da Enel a Barilla, come lavorare da casa (e avere successo) secondo il Mit

I dipendenti che riportano i più alti tassi di produttività sono quelli che trascorrono fuori dall’ufficio fino all’80% dell’orario di lavoro. Le quattro regole stilate dal Massachusetts Institute of Technology per trasferire il lavoro dall’ufficio a casa. Dipendenti a casa? Aumenta la produttività Una (buona) connessione e un computer portatile. Talvolta anche solo uno smartphone. […]

Leggi tutto