Via Melzo e Lazzaretto danno il via al percorso, stop a dehors dopo mezzanotte

Milano

L’Amministrazione comunale ha avviato il percorso che consentirà l’adozione di un provvedimento volto a tutelare la tranquillità e il riposo dei residenti e, al contempo, a garantire la fruizione, da parte di tutti e tutte, dello spazio pubblico nelle aree interessate dalla movida notturna intorno alle vie Melzo e Lazzaretto.
È stato pubblicato in Albo pretorio il documento di “Avvio al procedimento” che consente alle associazioni di pubblici esercizi e portatori di interesse, a partire da oggi, lunedì 18 settembre, e per i prossimi 15 giorni, di inviare eventuali osservazioni riguardanti le limitazioni orarie e di attività cui le due aree saranno soggette.
Con la delibera adottata lo scorso 30 giugno, infatti, sono state definite le linee guida sulla gestione delle aree di movida. Le azioni decise, improntate all’equilibrio, riguardano la stesura di un regolamento per la disciplina delle attività di vendita e somministrazione di alimenti e bevande e l’aggiornamento di quello di Polizia urbana: saranno presentati al Consiglio comunale all’inizio del 2024.
“Nel frattempo, su alcune situazioni particolarmente critiche, come quella delle strade vicine a via Melzo e via Lazzaretto – spiega palazzo Marino -, anche per rispondere alle sollecitazioni del Tavolo per la sicurezza urbana della Prefettura, l’Amministrazione ha deciso di procedere con un’ordinanza che, per 30 giorni, disporrà il divieto di vendita e somministrazione per asporto di alimenti e bevande di qualsiasi tipo, alcoliche e analcoliche, e di utilizzo dei dehors per qualunque attività dalle 00.00 alle ore 06.00. Il divieto riguarderà tutte le tipologie di esercizi pubblici, di vicinato, attività artigianali, commerciali e distributori automatici e sarà adottato a valle del procedimento partito oggi”.
“Non vogliamo penalizzare il divertimento – dichiara Marco Granelli assessore alla Sicurezza – né le attività lavorative e imprenditoriali. Dobbiamo però consentire ai residenti il riposo e a tutti i cittadini e le cittadine di usufruire di uno spazio pubblico di qualità in sicurezza, garantendo la viabilità, il passaggio delle ambulanze e i controlli delle Forze dell’Ordine per prevenire i reati. È fondamentale trovare un equilibrio nella movida e dare regole chiare per tutti che contemperino interessi che oggi appaiano inconciliabili e divergenti. Per questo abbiamo avviato un percorso che riapre la porta al dialogo”.
Per comunicare le osservazioni sarà sufficiente inviare un messaggio di posta certificata entro il 30 settembre a partire da oggi all’indirizzo pec pl.areapresidiodelterritorio@postacert.comune.comune.milano.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.