Sala, il glicine di Milano verrà salvato

Milano

Dopo le prime dichiarazioni un po’ sprezzanti e anche la volontà di Anpi di trovare una soluzione, verrà salvato il glicine di piazza Baiamonti a Milano per cui molti cittadini stanno lottando da alcune settimane.

Riferisce l’Ansa “Lo ha annunciato il sindaco di Milano Giuseppe Sala che dopo aver incontrato i promotori della raccolta firme per salvare la pianta e alcuni cittadini della zona, dove sorgerà il museo nazionale della Resistenza

“La nostra proposta è la seguente e mi sembra una proposta che ha riscontrato positività: di salvare integralmente il glicine, verrà potato per permettere i lavori ma in un paio di anni tornerà esattamente come oggi – ha spiegato – . Poi ci sono cinque piante, quattro tigli e un bagolare, i due tigli li possiamo salvare al 100%. Sugli altri si lavorerà”. “Mi pare di capire che questa proposta sia stata presa in modo positivo e mi attendo che in giornata ci sia, dalle persone presenti al tavolo, una conferma, perché noi ci siamo impegnati domani a consegnare i terreni – ha aggiunto -. Oggi la considero un po’ la giornata conclusiva di questo percorso e spero e ritengo che potrà andare tutto bene”. “Il glicine rimarrà lì, solo potato ma rimarrà lì integralmente, bisognerà pensare che per un paio di anni non lo si vedrà delle dimensioni attuali ma ricrescerà esattamente come adesso – ha concluso Sala -. Si sta lavorando ad una modifica del progetto, che mi rende tranquillo perché non comporta costi eccessivi, e non allungherà i lavori. Mi pare che tutto possa funzionare ma aspettiamo oggi pomeriggio per avere il consenso a questa proposta e poi si potrà partire”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.