Perché la vitamina C fa bene alla pelle?

Scienza e Salute

La vitamina C è da sempre considerata molto importante per il nostro organismo, soprattutto per il sistema nervoso e per quello immunitario. Non tutti sanno, però, che questa sostanza contribuisce alla produzione del collagene ed all’assorbimento del ferro diventando anche molto importante per la pelle.

Azioni dermatologiche della vitamina C

L’acido ascorbico trova largo impiego nell’industria cosmetica per realizzare creme, sieri, maschere e oli per il viso, formulati con elementi naturali di provenienza non soltanto vegetale (soprattutto agrumi, legumi freschi, tuberi, verdure e spezie), ma anche animale (come frattaglie e ostriche). Il suo meccanismo d’azione a livello dermatologico, con l’aiuto a trattare tutti quei problemini che si manifestano sulla pelle già a partire da 25-30 anni.

Dopo questa età succede che l’organismo perda progressivamente la capacità di neutralizzare simili composti, la cui concentrazione aumenta prima a livello degli strati sottocutanei e poi sull’epidermide.

I cosmetici a base di vitamina C, così come gli integratori alimentari per uso orale, sono senz’altro un aiuto importante per la pelle.  L’uso topico di simili preparati si è rivelato particolarmente efficace anche per contrastare i danni dovuti all’esposizione solare e alle conseguenze delle radiazioni ultraviolette. Limitando il danno cellulare, l’acido ascorbico riesce infatti a controllare le risposte infiammatorie derivanti dal contatto con i raggi UV. Inoltre questo composto stimola la rigenerazione del tessuto connettivo e del collagene, una macromolecola proteica che ottimizza l’idratazione cutanea e il turgore delle cellule.

Nella skincare quotidiana i prodotti a base di acido ascorbico sono quindi dei preziosi alleati per riparare, migliorare e proteggere l’aspetto della pelle.

Come usare la vitamina C per la pelle?

Oltre a contrastare l’invecchiamento cutaneo, le preparazioni a base di vitamina C consentono di eliminare discromie e inestetismi cutanei e di donare luminosità e compattezza alla pelle del viso.

Spesso associata a vitamina A e vitamina E (che contribuiscono a stabilizzarne la struttura), la vitamina C dovrebbe essere utilizzata sia per uso esterno, sotto forma di creme, lozioni, maschere e sieri, che per uso interno, come integratori alimentari.

In questo modo la pelle subisce un duplice supporto che ottimizza notevolmente i benefici ottenuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.