Giornata mondiale dell’Alzheimer: PrivatAssistenza lancia innovativo servizio di terapia occupazionale a distanza per supportare malati e caregivers

Società

In occasione della giornata mondiale dell’Alzheimer PrivatAssistenzaprima rete nazionale di assistenza domiciliare con più di 200 centri in Italia, lancia nuovi servizi studiati per supportare al meglio, anche a distanza con l’aiuto delle nuove tecnologie, i malati di Alzheimer e i loro caregiver. In Italia sono circa 600 mila le persone con malattia di Alzheimer e si stima che nel 2050, ci saranno 280 anziani ogni 100 giovani, con una elevata insorgenza di questo genere di patologia. L’aumento di queste malattie neurodegenerative è stato così progressivo da portare l’OMS e la Alzheimer Disease International (ADI) ad indicarle come priorità mondiale di salute pubblica poiché rappresentano, ormai, la 7a causa di morte nel mondo. Prendersi cura delle persone con demenza è un compito complesso e che comporta un grande impegno sia a livello fisico che psicologico; i caregiver si trovano a gestire dinamiche delicate derivanti dall’affrontare certe fasi della malattia a cui si aggiunge un carico di stress psicoemotivo e fisico, soprattutto quando a prendersi cura di un malato di Alzheimer sono i familiari. I malati  dal canto loro vivono un senso di inadeguatezza poiché sperimentano esperienze di insuccesso nell’agire, legate all’impossibilità reale di portare a termine un certo tipo di attività soprattutto nella sfera della quotidianità; è fondamentale a tal proposito promuovere un approccio che consenta al malato di mantenere un buon livello di autonomia nello svolgimento delle attività di ogni giorno, permettendogli così di vivere la malattia con maggiore dignità e riducendone i sintomi comportamentali.

Per venire incontro alle esigenze di assistiti e caregiver, PrivatAssistenza ha stretto un accordo con CareApt, la società del Gruppo Zambon che sviluppa soluzioni integrate Hi-Tech/Hi-Touch per la cura delle malattie croniche, per l’introduzione di DemedyaCare: è una soluzione di tele-assistenza e tele-riabilitazione occupazionale che affianca le famiglie delle persone con Demenza e il malato stesso. Questo servizio è incentrato sulla terapia occupazionale a distanza, che ha l’obiettivo di migliorare l’indipendenza e la qualità della vita dei pazienti, e fa perno sulla figura del Terapista Occupazionale (TO) colui che coordina tutta l’equipe multidisciplinare messa a disposizione dell’assistito.  La “Terapia Occupazionale” è un approccio che lavora sugli impatti prodotti dai sintomi della malattia sullo svolgimento delle attività quotidiane favorendo l’autonomia delle persone con Demenza e allo stesso modo facilitando e alleggerendo il lavoro del caregiver. Il TO si avvale anche di un geriatra che vigila sugli aspetti di competenza medica e contribuisce ad indirizzare la famiglia in caso di necessità verso lo specialista più appropriato; possono intervenire anche uno psicologo esperto che identifica le criticità che caratterizzano il rapporto tra assistito e caregiver cercando di prevenire le condizioni di stress di quest’ultimo fornendogli, in caso, sostegno psicologico e infine un infermiere, che si occupa dell’educazione terapeutica del malato provvedendo anche alla gestione di problemi come stipsi, incontinenza, ipotensione e disfagia.

I servizi di terapia occupazionale messi a disposizione da PrivatAssistenza sono diversi, oltre al “Reset Occupazionale”, il percorso di comprensione e risoluzione delle difficoltà attraverso la riabilitazione occupazionale, saranno disponibili, ad esempio, anche i servizi di “Sostegno in continuità” che possono avere una durata semestrale o annuale e sono pensati per proseguire il percorso avviato con la formula  del Reset Occupazionale, andando a consolidare i risultati raggiunti e monitorando l’insorgenza di nuovi sintomi e nuovi problemi per potere indirizzare tempestivamente l’assistito. O ancora i servizi di “Sostegno in Vacanza” che consentono di mantenere la routine dell’assistito, anche in caso di vacanze, senza comprometterne il difficile equilibrio, ma anzi assicurando una certa continuità ed evitando che un qualsiasi cambiamento, seppur temporaneo, possa tradursi in un deterioramento dell’equilibrio psico-fisico e della qualità di vita. Oltre all’indispensabile sostegno professionale al caregiver delineato ad hoc per ogni situazione, PrivatAssistenza garantisce sempre anche la possibilità di affiancare un servizio di assistenza domiciliare con del personale altamente qualificato in grado di assistere H24 le persone non autosufficienti, anche nelle attività più delicate, come l’igiene personalela vestizioneil pasto o ancora lo svolgimento di visite o semplici passeggiate, dando un ulteriore concreto aiuto a coloro che quotidianamente si occupano del malato.

Grazie al potenziamento della telemedicina questi approcci terapeutici sono facilmente accessibili, basta infatti un telefono o una connessione Internet per rimanere sempre in contatto con l’equipe multidisciplinare di riferimento. La presenza di un servizio specialistico, come quello della terapia occupazionale, disegnato su misura per l’assistito colpito da patologie croniche-degenerative, assicura una risposta tempestiva a ogni nuova esigenza che si presenta grazie anche e soprattutto alle nuove tecnologie e al potenziamento di telemedicina e teleassistenza”, commenta Fiammetta FabrisAD di PrivatAssistenza. “Gli assistiti sono seguiti e supportati passo passo nel piano terapeutico da un’equipe multidisciplinare di professionisti e allo stesso tempo i loro caregiver vedono diminuire il carico di fatica fisica ed emotiva senza andare a scapito dei loro cari”, conclude Fabris.Linee di indirizzo Nazionali sui Percorsi Diagnostico Terapeutici Assistenziali per le demenze, Tavolo per il monitoraggio dell’implementazione del “Piano Nazionale Demenze (PND) – Strategie per la promozione ed il miglioramento della qualità e dell’appropriatezza degli interventi assistenziali nel settore delle demenze” pubblicato in GU nel 2015 (GU Serie generale n.9, del 13 gennaio 2015), previsto all’azione 1.6

PrivatAssistenza

È la divisione di ItaliAssistenza S.p.A che propone servizi dedicati all’assistenza domiciliare e ospedaliera rivolti ad anziani, malati e disabili. PrivatAssistenza rappresenta oggi il primo network italiano di erogazione di servizi sociosanitari personalizzati attivo in oltre 2.000 comuni in Italia, grazie anche ad una rete consolidata composta da oltre 200 centri operativi in licensing sul territorio, maggiormente diffusi nel Nord-Ovest e Centro Italia, e più di 4.000 operatori altamente specializzati. Nata nel 1993 è la prima realtà in Italia che si è affacciata in modo professionale ed altamente specializzato al settore dell’assistenza a domicilio impegnandosi nel garantire la salute e il benessere delle persone non autosufficienti, grazie a servizi personalizzati di assistenza domiciliare e ospedaliera costruiti intorno alle specifiche esigenze dei pazienti per consentire loro di ricevere le cure e il supporto di cui hanno bisogno direttamente nella propria casa, avvolte dai ricordi di una vita. La loro storia inizia in un piccolo ufficio a Reggio Emilia, in un periodo in cui ancora nessuno si occupava di assistenza domiciliare in modo professionale e le famiglie non sapevano a chi chiedere aiuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.