Cori antisemiti degli interisti: Sala tace, ma la Procura indaga

Milano

“Che tristezza”. “Such a shame”. Il Milan, dal proprio profilo Twitter, condanna così i cori antisemiti che hanno preceduto il derby giocato e vinto dai rossoneri 3-2 contro l’Inter. Ad accendere i riflettori sul caso è un tweet del profilo Storie Silenti che pubblica un video registrato prima del calcio d’inizio: tifosi che partecipano alla coreografia nerazzurra intonano il coro ‘i campioni dell’Italia sono ebrei’. “Altro caso di coro antisemita in SerieA, al momento dell’ingresso delle due squadre di Milano in campo. Infatti, poco prima della partita tra Milan e Inter, si sono uditi cori antisemiti nei confronti dei tifosi rossoneri”, si legge nel tweet.

Naturalmente nessuna condanna da Sala.

– La Procura Federale ha avviato le indagini del caso sui cori di stampo antisemita da parte delle tifoseria interista durante il Derby.
L’Inter intanto ribadisce il suo no al razzismo con un post pubblicato sui social, rilanciando la propria campagna contro il razzismo BUU: “Siamo Fratelli del Mondo dal 1908. È un impegno che ci siamo presi da sempre. È nella nostra storia, è la nostra indole. Brothers Universally United, no alle discriminazioni”, ha scritto l’Inter sui diversi profili social.
Infine, il vicepresidente del Senato Ignazio La Russa ha incontrato questa mattina il capo della comunità ebraica di Milano “per esprimere vicinanza e piena solidarietà dopo gli inqualificabili cori avvenuti allo stadio San Siro durante il derby Milan-Inter. Cori che offendono tutti i cittadini ed in particolar modo gli Italiani di fede ebraica, che hanno vissuto sulla propria pelle questa tragedia”. (ANSA).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.