La voce dei cittadini evidenzia gli errori di Sala sull’Ambiente che danneggiano le persone

Milano

La voce dei lettori di Libero che disegnano con pragmatismo gli errori di Sala, pervicacemente perseguiti, a danno dei cittadini.

“Oggigiorno la sfida per l’ambiente sta acquisendo un’importanza sempre più marcata nell’ambito politico ed è, oggi più che mai, un tema particolarmente sentito durante le campagne elettorali. Tuttavia, quasi sempre, non vanno a susseguirsi i fatti preposti da coloro che offrono soluzioni a tali problematiche. Anzi, spesso, non si fa altro che accumulare altre difficolta su quelle già presenti, cosa che va a discapito non solo dell’ambiente ma anche dei cittadini su cui gravano le conseguenze delle decisioni prese da chi si erge a paladino dell’ambiente. In particolare la giunta del sindaco Sala, da poco iscritto al partito verde europeo, si è impegnata per peggiorare la situazione dei milanesi: ciclabili pericolose che creano solo ingorghi e incidenti nelle strade, le aree B e C che, anzichè limitare l’utilizzo delle auto  inquinanti, si sono rivelate solo una scusa per aggiungere altre gabelle agli automobilisti, e infine il paventato aumento del prezzo del biglietto ATM da 2 a 2,30 euro, responsabilità comunicativamente passata a Regione Lombardia nonostante si tratti di competenze comunali.

Di sicuro non un incentivo a usare i mezzi al posto dell’auto, contro le quali si sta conducendo una lotta pressochè insensata considerando che molti edifici comunali sono ancora equipaggiati da caldaie a gasolio, le più vecchie e inquinanti sul mercato. Sarebbe meglio che l’ambiente a questa punto diventasse, come lo dovevano essere le periferie, una sua “ ossessione”.”

Lorenzo Peressutti

Marco Zanoletti

(da Libero)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.