Lavoro, 300 posti nello spettacolo grazie al social ‘Heart’ che supera 100.000 utenti

Società

Centomila utenti in meno di un anno, 5.400 lezione in live stream su temi legati al mondo dell’arte, della musica e della recitazione, la promozione di oltre 2.500 eventi tra concerti, mostre, spettacoli teatrali di rilevanza nazionale e locale. Sono solo alcuni dei numeri che hanno caratterizzato l’attività di ‘heArt‘, la piattaforma social ideata e realizzata da Matteo

Matteo Forte

Forte, direttore dei teatri Lirico e Nazionale di Milano, per catalizzare l’attenzione di tutti coloro che, in maniera seria e positiva, vogliono rivolgersi e presentare ogni forma d’arte.”E siamo solo all’inizio – spiega Matteo Forte – perché per l’autunno abbiamo in serbo idee e proposte davvero innovative in grado di coinvolgere ancor più appassionati offrendo loro un luogo di confronto, ma anche opportunità lavorative”. E uno degli aspetti che più soddisfa e per certi versi inorgoglisce Matteo Forte è proprio la voce ‘audizioni teatrali/televisive/cinematografiche’. “Pensate – spiega l’inventore di ‘heArt’ –  per questa categoria sono state realizzate 25 audizioni da produttori teatrali e del mondo dello spettacolo garantendo nel corso di meno di un anno circa 300 posti di lavoro nei settori del musical, del teatro e più in generale dello spettacolo. Come dire, anche i Social possono contribuire a offrire opportunità concrete e qualificate per chi cerca occupazione”.

E sempre grazie alla piattaforma social ‘www.heart-social.com‘ è stato effettuato anche il contest che ha prodotto lo slogan per l’attesa riapertura, dopo oltre vent’anni, del teatro Lirico-Giorgio Gaber di Milano: tra le oltre 3.000 proposte presentate è stata scelta  ‘L’illogica allegria di vivere il presente’, scritta da una 18enne milanese premiata della giuria di ‘heArt’ composta da Ornella Vanoni, Katia Follesa, Dalia Gaberscik, Massimo Moratti, Paolo Jannacci e Renato Pozzetto.  “E posso anticipare che molto presto sempre Milano – conclude Matteo Forte – sarà protagonista di ‘Back to Talent’, un progetto che punta a coinvolgere i giovani cantanti di tutti i quartieri della città e dell’area metropolitana offrendo loro opportunità per certi versi davvero uniche, con un direttore artistico a dir poco eccezionale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.