14 luglio data in cui arriverà l’ondata di caldo africano più potente del 2022

Società

Il bel tempo, soleggiato ma senza afa chiuderà la settimana, insisterà nella prossima ma sarà, appunto, una parentesi. Da giovedì 14 luglio infatti l’anticiclone africano tornerà a farsi sentire e più di quanto ha fatto finora, con quella che si annuncia come l’ondata di caldo più potente dell’estate 2022.  Dopo il passaggio dell’intensa ondata di temporali, grandine e nubifragi che ha scombussolato l’atmosfera di gran parte delle nostre regioni, sull’Italia torna l’alta pressione delle Azzorre, tradizionale compagno di viaggio delle estati italiane di circa 10/15 anni fa. Ecco quindi riapparire, dopo tanto tempo, l’alta pressione protagonista delle estati italiane di una volta che dall’Oceano Atlantico, con il suo massimo di pressione mediamente in prossimità delle Isole Azzorre, si allungava tipicamente fino ad abbracciare l’Europa centro-occidentale. Resta la possibilità di rovesci al Sud, ma nel complesso il tempo sarà soleggiato e stabile su tutto il Paese. Le temperature saranno in linea con le medie stagionali o al massimo leggermente superiori. Quindi, caldo sì, ma senza eccessi e senza il fastidio dell’afa come è avvenuto nelle ultime settimane.  Al Sud, specie sui versanti adriatici e ionici, ci aspettiamo anzi dai quadranti settentrionali una ventilazione piuttosto vivace e frizzante, che mitigherà ulteriormente le temperature. L’alta pressione delle Azzorre ci terrà compagnia anche domenica 10, garantendo una pressoché totale stabilità atmosferica con sole e temperature sostanzialmente in linea con il periodo.  Sono attese punte massime intorno ai 28/32 C nelle principali località del Centro-Nord, anche qualche grado in meno sul versante adriatico e al Sud. Ilmeteo.it tuttavia, non ci dà buone notizie per la prossima settimana: infatti, l’Alta delle Azzorre riuscirà a mitigare il clima solamente fino a mercoledì 13, dopodiché sarà ancora l’anticiclone africano a dettare legge sul nostro Paese. (AGI)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.