ATM Lavori di notte per riaprire la metro M2

Milano

Sostituire 20 chilometri di binari della metropolitana tra Cascina Gobba e Gessate, rendere accessibili le stazioni con gli ascensori, ridurre al minima l’impatto sul servizio lavorando di notte dalle 22 alle 5 per aprire regolarmente la metropolitana la mattina successiva. Sona questi i contenuti del video che Atm ha realizzato per mostrare e rendere comprensibile la complessa macchina organizzativa e l’imponenza degli interventi di manutenzione straordinaria indispensabili per rinnovare la M2, la più estesa ma anche tra le più datate della rete milanese, risalente agli anni Settanta. Quaranta milioni il valore del piano di rinnovo della linea. Sona 50 le persone che lavorano senza sosta ogni notte, 30 i mezzi speciali tra macchine operatrici e carri per il trasporto del materiale nuovo e la rimozione di quello da smaltire.

Un lavoro per sostituire 80 metri di binari ogni notte dopa le 22, rimuovendo l’infrastruttura esistente e posando nuovo pietrisco, traverse in cemento e nuove rotaie composte da materiale più performante.  E la mattina prima dell’alba la metropolitana deve essere pronta per il servizio: entro le 5 il cantiere viene smantellato, i binari liberati e iniziano i controlli e le verifiche tecniche per assicurare che la circolazione dei treni possa riprendere regolarmente poco dopo, con le prime corse. In questa fase, che durerà fino a sabato 30 luglio, dalle 22 il servizio tra Cascina Gobba e Cologno Nord viene effettuato su binario unico con un treno navetta, mentre nella tratta Cascina Gobba-Gessate è attivo il collegamento con bus sostitutivi. (Il Giornale)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.