Natura, sport; tecnologia solo se serve: è il parco urbano ideale a Mind

Lombardia

Tanta’Natura’ con piante, orti e animali; strutture sportive; laboratori scientifici, e di cucina; spazi in cui potersi rilassare ed esprimere la propria creatività, dai murales ai palchi per esibizioni musicali; tecnologia? Anche sì , ma solo se funzionale agli spazi di aggregazione. E’ il “parco urbano ideale” secondo la visione e i desideri degli oltre 900 ragazze e ragazzi delle classi primarie e secondarie che hanno partecipato a due percorsi di co-progettazione promossi da Fondazione Triulza sul futuro Parco del Cibo e della Salute di Mind: il Concorso A City in MIND – giunto alla sua IV edizione e organizzato in partnership con Arexpo, Lendlease, Human Technopole, Gruppo San Donato e il Consorzio Grana Padano – e il percorso laboratoriale “ECOttimisti al lavoro per la sostenibilità” in collaborazione con Legambiente e Stripes Coop Sociale, sostenuto dalla Fondazione Comunitaria Nord Milano. Bambini e ragazzi dai 6 ai 14 anni hanno formulato proposte concrete e hanno condiviso il desiderio di poter trovare nel futuro Parco Mind e nei parchi delle proprie città attrazioni e opportunità di buon vivere. “Come Fondazione Triulza insieme a Lendlease e in collaborazione con tutti i partner Mind, stiamo organizzando diverse attività di coinvolgimento e di co-progettazione sul futuro Parco con ragazzi universitari, cittadini, istituzioni, imprese e organizzazioni del Terzo Settore, per fare di questo luogo una risorsa territoriale viva e partecipata – sottolinea Massimo Minelli, presidente di Fondazione Triulza – Ma prima ancora, da 4 anni e attraverso il concorso ‘A City in Mind’, abbiamo iniziato ad ascoltare le voci e a raccogliere le idee dei più piccoli che hanno sempre formulato proposte belle, concrete e lungimiranti”. 

La IV edizione del concorso “A City in Mind” premia con 9.000 euro i progetti delle scuole di Lainate, Legnano, Monza, Nerviano, Pregnana Milanese e Sondrio. Hanno partecipato oltre 700 ragazzi di 32 classi primarie e secondarie di I grado. Con i progetti che hanno sviluppato insieme ai compagni e insegnanti hanno raccontato cosa vorrebbero fare nel Parco di Mind in prima persona, con i compagni di scuola, con gli amici o con la famiglia. Idee da poter replicare nei propri quartieri o città. Alla chiusura dell’anno scolastico è stata organizzata per le classi premiate una “festa virtuale” con il laboratorio esperienziale “Viaggiando tra i parchi…dal mondo a Mind” ed un evento di premiazione online seguito anche dalle famiglie. Ecco i progetti premiati per “A City in Mind”. Categoria Scuole Primarie: 1° classificato Scuola Primaria Rita Levi Montalcini – I.C. Nerviano (MI) – classe 4°A per il progetto “Mind 5 zone per noi”; 2° classificato Scuola Primaria dell’Istituto Canossiano “Barbara Melzi” di Legnano (MI) – classi 3A e 3B per il progetto: “Wonderpark”; 3° classificato Scuola Primaria “Arnaldo Racchetti” I.C. Paesi Orobici di Sondrio (SO) – classi 1A e 1B per il progetto “Pianta i Semi della Sostenibilità con i Supereroi Verdi”. Categoria Scuole Secondarie di I grado: 1° classificato I.C.S. Via Lamarmora di Lainate (MI) – Lab di Imprenditorialità – classi terze per il progetto “See the future” per creare un museo interattivo in Cascina Triulza; 2° classificato Scuola Secondaria Sabin I.C. San Fruttuoso di Monza (MB) – classi 1B e 1C, per il progetto “Orto Scolastico Trasportabile”; 3° classificato I.C.S. A. Rizzoli di Pregnana Milanese (MI) – classi 3A, 3B, 3C, per il progetto: 3R “Riduco, Riuso, Riciclo. Le tante vite della plastica”. Le scuole premiate ricevono rispettivamente € 2.000, € 1.500 e € 1.000, per l’acquisto di attrezzature didattiche e laboratoriali.

Il Concorso di idee “A City in MIND. Il Parco del Cibo e della Salute” è promosso da Fondazione Triulza in partnership con Arexpo, Lendlease, Human Technopole, Gruppo San Donato e Consorzio Grana Padano, e in collaborazione con Università degli Studi di Milano e LAND. L’iniziativa ha il patrocinio di ASviS – Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, Regione Lombardia, Comune di Milano e Patto dei Comuni del Nord Ovest Milano. Il percorso “ECOttimisti al lavoro per la sostenibilità” valorizza a sua volta la creatività e il civismo giovanile sui temi della sostenibilità a 360 gradi per guardare al futuro, partendo dal Parco di Mind. Nella prima edizione sperimentale, che si è conclusa con l’anno scolastico, sono stati coinvolti 220 studenti di 10 classi primarie e medie dell’I.C.S. A. Rizzoli di Pregnana Milanese e dell’I.C. Franceschini di Rho. Nella prima fase i bambini e ragazzi hanno partecipato a scuola a laboratori informativi ed esperienziali di Legambiente Lombardia. Durante il mese di maggio hanno partecipato invece nella Social Innovation Academy di Cascina Triulza ai laboratori di co-progettazione a cura di Stripes Cooperativa Sociale Onlus, sviluppando con materiali di riciclo e tanta creatività le loro idee per il Parco con slogan, disegni e modellini e costruendo il loro masterplan ideale del sito Mind. Il progetto, ideato e promosso da Fondazione Triulza in partnership con Legambiente Lombardia e Stripes Coop Sociale Onlus, è co-finanziato dalla Fondazione Comunitaria Nord Milano. L’obiettivo del percorso non si limita ad invitare a “progettare” ma chiede una disponibilità ad essere ingaggiati in prima persona in esperienze a carattere comunitario e ambientale, in ambito scolastico e extra-scolastico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.