Lavoro +13% imprese under 35 anni nei campi di Milano, Lodi e Monza e Brianza

Lombardia Società

La Coldiretti di Milano, Lodi e Monza Brianza autorizza la libera e gratuita pubblicazione delle immagini allegate che si riferiscono all’incontro dei giovani di Coldiretti presso l’azienda agricola La Morosina di Abbiategrasso (MI).

Crescono di quasi il 13% in 5 anni le imprese agricole giovani nelle province di Milano, Lodi e Monza Brianza, per un totale di circa 370 aziende sulle 3.400 dell’intera Lombardia, con i titolari under 35 che hanno scelto di investire nella terra dalla coltivazione all’allevamento, dall’agriturismo alla vendita diretta fino all’economia green. E’ quanto emerge dall’analisi della Coldiretti interprovinciale su dati registro imprese a fine 2021, diffusa in occasione della riunione del comitato “itinerante” di Coldiretti Giovani Impresa della Lombardia che nella serata del 23 maggio ha fatto tappa ad Abbiategrasso, presso l’azienda agricola La Morosina. Dopo i saluti del direttore della Coldiretti di Milano, Lodi e Monza Brianza Umberto Bertolasi e gli interventi di Carlo Maria Recchia, delegato regionale di Coldiretti Giovani Impresa Lombardia, e di Davide Nava, delegato interprovinciale, i partecipanti all’incontro, in rappresentanza di tutte le Federazioni Coldiretti lombarde, hanno visitato l’azienda che produce agribirra cento per cento Made in Italy a filiera corta, direttamente dal campo alla bottiglia. Infatti – precisa la Coldiretti interprovinciale – tutti gli ingredienti arrivano dai terreni coltivati intorno alla cascina Morosina: frumento, orzo e luppolo; anche l’acqua è una risorsa aziendale, potabile senza bisogno di trattamenti.

Nel birrificio interno – prosegue la Coldiretti di Milano, Lodi e Monza Brianza – si segue l’intero processo produttivo della birra agricola: dopo la coltivazione anche le fasi di maltazione, cotta, fermentazione e imbottigliamento. Si tratta – precisa la Coldiretti interprovinciale – dell’ennesimo esempio della creatività dei giovani imprenditori agricoli che affiancano alla tradizione di famiglia il gusto dell’innovazione e contribuiscono all’eccellenza dell’agricoltura tricolore, con uno storico ritorno delle nuove generazioni nelle campagne italiane, dove sono quasi 56mila i giovani che hanno scelto di costruirsi un futuro da imprenditori investendo nella terra. Le imprese guidate da under 35 – sottolinea la Coldiretti – sono aumentate del 2% in Italia negli ultimi cinque anni e hanno una superficie superiore di oltre il 54% alla media, un fatturato più elevato del 75% della media e il 50% di occupati per azienda in più. Un vantaggio per il Paese anche grazie alla rivoluzione tecnologica e digitale in atto in Italia con investimenti in droni, gps, robot, software e internet delle cose che – conclude Coldiretti – valgono già 1,6 miliardi nell’ultimo anno, secondo l’Osservatorio Smart Agrifood.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.