Disfatta 5 Stelle. In Commissione esteri Senato eletta presidente Stefania Craxi , sconfitto il contiano Licheri

Economia e Politica

Una disfatta. Non ci sono altre parole per definire quanto accaduto ieri nella Commissione Esteri del Senato, dove l’esponente di lungo corso di Forza Italia Stefania Craxi è stata eletta alla seconda votazione nuova presidente, ereditando così la poltrona lasciata libera da Vito Petrocelli, il ‘compagno Petrov’ pentastellato silurato dal Movimento e fatto ‘decadere’ con le dimissioni di massa dei membri della stessa Commissione.

Il risultato della votazione, avvenuta nel segreto dell’urna, è uno smacco clamoroso per i grillini, il gruppo più folto nella Commissione e che immaginavano la conferma di un nuovo esponente 5 Stelle a capo della Commissione.

In pole position, dopo la marcia indietro di Gianluca Ferrara, il senatore dalle posizioni anti-Nato e anti-USA costretto di fatto a ritirare la candidatura, c’era il fedelissimo contiano Ettore Licheri. Ma, nel segreto dell’urna, la maggioranza si è sfaldata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.