Mind, parte il festival di primavera con la scoperta del nuovo quartiere

Cultura e spettacolo

A sette anni dall’inaugurazione di Expo 2015, MIND Milano Innovation District ha aperto ieri i cancelli alla città per la due giorni di ‘PrimaVera MIND’, kermesse organizzata dallo sviluppatore immobiliare Lendlease, per far scoprire ai milanesi il nucleo del nuovo quartiere cittadino la cui realizzazione è coordinata da Arexpo. Il palinsesto prevede un food truck, spettacoli musicali, artistici, scientifici e sportivi lungo gli edifici utilizzati per l’Esposizione Universale e che sono stati riconvertiti e rifunzionalizzati in ottica di economia circolare. Un quartiere già attivo con imprese private che hanno scelto di avere lì la propria sede: AstraZeneca, Esselunga, Bio4Dreams, Rold e Illumina. “Nei prossimi anni questo posto diventerà una vera e propria città con più di 70mila persone”, ha spiegato Tommaso Boralevi, presidente della Federated Innovation Mind. “Ci sarà tutto quello di cui la gente ha bisogno: università, ospedali, scuole, acceleratori di start up, centri di ricerca, centri sportivi e appartamenti, anche se solo in affitto perché questo spazio tornerà pubblico solo tra 99 anni”. “È un grande privilegio poter creare qui un ecosistema di aziende capaci di portare innovazione in diversi ambiti e che, insieme, possono creare un crossover di idee innovative”, ha commentato Vincenzo Bartoli, vicepresidente innovazione di AstraZeneca e vicepresidente della Federated Innovation Mind.

Per il fondatore di DaMove, Lorenzo Pincioli, che al festival ‘PrimaVera MIND’ organizza workshop di basket freestyle per adulti e bambini, il Mind Village è il nuovo polo di sviluppo di Milano: “Siamo dei grandi sostenitori di questo tipo concetti di spazio per il futuro sostenibile della città. Crediamo che questo sarà il polo di sviluppo dal quale poi Milano andrà ad espandersi allineandosi con le altre città europee”. Lendlease, gruppo internazionale di Real estate, infrastrutture e rigenerazione di aree urbane, è responsabile della progettazione dello sviluppo privato dell’area che un tempo è stata di Expo 2015, con una concessione di 99 anni e un investimento stimato in oltre 2,5 miliardi di euro. MIND è una partnership pubblico privata di Arexpo la società controllata dal Mef, Comune di Milano e Regione Lombardia, con Lendlease. Sul totale di un milione di metri quadrati dell’intero distretto di MIND che ospita lo Human Technopole, l’Ospedale Galeazzi e presto anche il Campus dell’Università Statale, lo sviluppo privato di MIND in capo a Lendlease si estende su una superficie di 480mila metri quadrati e comprende il MIND Village e il West Gate – un’area a uso misto con uffici, residenze, retail, servizi, spazi pubblici il cui investimento stimato per lo sviluppo è di oltre un miliardo di euro. (mianews)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.