Piazza Aspromonte: spara con il fucile pallini dalla finestra e alla polizia spiega: “Troppa gente in strada”

Cronaca

Ha imbracciato il suo fucile a molla e ha sparato pallini di plastica contro i passanti dalla sua finestra. È successo a Milano in piazza Aspromonte la notte del 26 aprile. Era circa mezzanotte quando un 55enne che si trovava in strada, ha sentito un nitido sibilo e ha cercato riparo dietro una pensilina dell’autobus. In quel momento si è reso conto che altre persone stavano cercando rifugio.  Quando il 55enne ha cercato di capire l’origine degli spari, ha visto un uomo affacciarsi da un appartamento e ha chiamato la polizia.  L’uomo alla finestra, un 40enne, dopo aver realizzato di esser stato visto, è sceso in strada con il suo cane, un mastino di taglia media, per confrontarsi con la vittima. “Chiama pure la Polizia, tanto sono stato vent’anni al 41 bis”, gli ha riferito. Poi ha cercato di intimorire il passante dicendogli frasi come “ti faccio sbranare dal cane” e “ti faccio un buco in testa”.   Nel frattempo, è arrivata una volante della questura che ha bloccato il 40enne. “Mi sono rotto di tutta questa gente in giro la sera”, ha spiegato agli agenti ammettendo di essere l’autore degli spari. Dagli accertamenti non è risultato vero che fosse un pregiudicato per reati da “carcere duro”, ma di avere solo piccoli precedenti per lesioni, minacce e resistenze a pubblico ufficiale. Il fucile, una replica giocattolo, è stato comunque sequestrato e lui denunciato per getto pericoloso di cose e minacce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.