Ucraina, Procura Milano apre indagine su volontario italiano, sopravvissuto all’attacco russo

Cronaca

Il pool antiterrorismo della Procura di Milano ha aperto un’inchiesta conoscitiva – quindi senza ipotesi di reato – sulla vicenda di Ivan Luca Vavassori, ex calciatore 29enne figlio adottivo di Alessandra Sgarella andato a combattere in Ucraina nelle brigate internazionali, a fianco dell’esercito di Kiev. 

Dopo che per un giorno non si sono avute notizie del giovane, e si era temuto per la sua morte, ieri sera è arrivato sui social un aggiornamento con sui si rassicurava che è sopravvissuto con tutta il suo gruppo all’attacco russo a Mariupol.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.