Piscina (LEGA): “Stadio San Siro, Sala evita il Consiglio. Chieste dimissioni Vasile e creazione sottocommissione”

Milano

“È davvero paradossale che a distanza di 4 mesi dalla richiesta presentata, ai sensi dei regolamenti vigenti dall’intera opposizione, non sia ancora stata convocata la commissione consiliare competente per udire il Sindaco sul tema dello Stadio e del quartiere San Siro”, interviene Samuele Piscina, Consigliere Comunale di Milano e vicecommissario cittadino della Lega.

“Purtroppo Sala continua con la sua politica dell’annuncite mediatica, dicendo tutto e niente, ma evitando il confronto con l’aula, rimettendo alla Presidente di Commissione Vasile la mancata convocazione della commissione stessa. Anche ora che Milan e Inter stanno guardando verso altri lidi, con la conseguente probabile perdita di introiti e opere importanti per il Comune, nessuno in maggioranza batte un colpo. Rimane qualche lecito dubbio sulla reale voglia del Sindaco di parlare del tema e, al fine di sfatarli, ho presentato un Ordine del giorno per chiedere la censura e le dimissioni della Presidente Vasile, rea di non aver ottemperato ai suoi compiti di convocazione, come stabilito dai regolamenti vigenti e dopo aver denunciato le sue inosservanze al Prefetto”.

“Ritengo inoltre che per trattare seriamente un argomento di grande peso come quello del nuovo impianto sia necessaria chiarezza, trasparenza, competenza e una gestione super partes dei lavori. Per questo ho inoltre richiesto di istituire una sottocommissione Rigenerazione Urbana dedicata allo Stadio e al Quartiere San Siro, nella speranza che possa essere condotta da un Presidente collaborativo”.

“Non possiamo più nasconderci agli occhi dei cittadini e dei comitati”, conclude l’esponente leghista,“è necessario fare immediatamente chiarezza su cosa ne sarà dell’intero quartiere. Il Sindaco esca allo scoperto e ci racconti quali sono gli accordi che ha preso con le squadre, quali opere per San Siro sono state richieste e i reali rischi di perdere le 2 squadre di Milano”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.