Una cordata Atm Atac e ANM? Fa gli interessi di Roma e Napoli e penalizza Milano.

Fabrizio c'è Milano

Grandi manovre del  PD nella Azienda Trasporti Milanese. E non certo per migliorare il servizio a Milano quanto per soccorrere i neo sindaci PD di Roma e Napoli. Perché mettere mano all’Atm? In  fondo è  la migliore azienda di trasporto pubblico locale sia per i conti che per l’ampiezza dei servizi erogati. L’unico tallone di Achille del TPL milanese è la scarsa sicurezza che regna  dopo una certa ora per utenti e lavoratori, ma lì certo la responsabilità non è di ATM ma di chi governa Milano. Inizialmente sembrava  che Gualtieri volesse coinvolgere l’attuale DG di ATM Arrigo Giana come Presidente di Atac di Roma,  nominando Direttore Generale a Roma un altro  dirigente di ATM e cioè Alberto Zorzan. Fosse un problema di nomine, si potrebbe  solo auspicare un rinnovamento in Atm. Il disegno che però sta portando avanti il PD nazionale con l’avallo di Beppe Sala è molto, molto più pericoloso per Milano.

Si vuole creare un mega polo del Trasporto Pubblico Locale unendo ATM Milano con ATAC Roma e ANM Napoli.

Ora è chiaro che mettendo insieme ATM con aziende con numeri molto diversi quali ATAC, in concordato preventivo e con un parco mezzi molto diverso come ANM (metà dei mezzi hanno oltre i 15 anni di età), l’azienda milanese non ha molto  da guadagnarci.

Il  progetto Romina, Roma-Milano -Napoli, viene venduto come una fusione o una alleanza necessaria per affrontare le future gare del trasporto pubblico locale ed evitare la calata dei colossi europei. In realtà serve soprattutto ai Sindaci di Roma e Napoli per migliorare i numeri delle loro problematiche aziende di trasporto pubblico.

C’è il rischio di annacquare una azienda che funziona e coi conti in ordine come Atm con baracconi clientelari  che non sono falliti solo perché, ad esempio, il Comune di Roma ha rinunciato a far valere i crediti per 500 milioni verso Atac fino al 2039.

Il progetto di creazione del “colosso ” del TPL italiano va contro l’interesse di Milano. E se sarà necessario rafforzare ATM  in vista di future gare, è meglio allearsi con Ferrovie Nord che ha più interessi a trovare un partner su questo territorio.

5 thoughts on “Una cordata Atm Atac e ANM? Fa gli interessi di Roma e Napoli e penalizza Milano.

  1. Salve sono Giudice Valentino, sono di napoli è ho bisogno di lavorare, sono disposto a trasferirmi con la possibilità di avere qualche alloggio per iniziare è incominciare, vi porgo i miei distinti saluti.

  2. Un punto di vista miope, tutte le 3 aziende avrebbero dei vantaggi e questi vantaggi ricadono sui territori interessati. Lungo da argomentare nel dettaglio, ma personalmente credo sia un’opportunità da non sottovalutare.

  3. Il progetto potrebbe essere valido purché si possano mantenere i bilanci separati. Bene condividere con loro il nostro Know-How, ma sottrarre risorse da Milano non sarebbe giusto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.