Lavoro disabili, Assessore Rizzoli: da Regione 58 milioni di euro per sistema dei servizi e nuove opportunità occupazionali

Lombardia Milano Solidale

 Ammontano a 58 milioni di euro le risorse che Regione Lombardia mette in campo per il biennio 2022-2023 a favore dell’occupazione delle persone disabili, categoria a cui Regione Lombardia dedica da sempre grande attenzione. “Dopo interventi di tipo emergenziale post pandemico è giunto il momento di intraprendere azioni più incisive”, ha dichiarato l’assessore alla Formazione e Lavoro Melania Rizzoli in occasione del ‘comitato disabili’ riunito a Palazzo Lombardia. L’impegno della Regione è rivolto alla filiera dell’istruzione e formazione professionale come a quella lavorativa ed interesserà soprattutto i giovani con disabilità, a cui è riservata una quota pari al 30% delle risorse, considerando che si tratta di una popolazione in continuo aumento.  La riunione del comitato è stata l’occasione per porre l’accento sulle priorità e per presentare la nuova linea di azione: tra le iniziative più rilevanti risultano l’estensione di Dote Impresa ad una platea più ampia di datori di lavoro, per permettere l’accesso anche agli enti pubblici economici, e l’integrazione delle persone con disabilità nei processi di digitalizzazione.

I progetti volti all’acquisizione di competenze digitali saranno finanziati con una quota pari 5 milioni di euro proveniente dal Fondo 2021. Riguardo al prossimo biennio, l’assessore con delega al lavoro ha sottolineato l’importanza di destinare le risorse non solo alla categoria dei lavoratori disabili ma anche a sostegno delle disabilità di tipo relazionale. “Il nostro Assessorato – ha spiegato Rizzoli – sta lavorando alla creazione di ambiti formativi orientati alla valorizzazione delle capacità peculiari di ciascuno, per garantire obiettivi assunzionali in contesti lavorativi concreti”. A chiusura dell’incontro sono stati presentati i progetti che coinvolgeranno i giovani con ‘disturbi dello spettro autistico’ che concludono la scuola dell’obbligo, a cui Regione Lombardia destinerà una quota pari ad 1 milione di euro per la valorizzazione dei percorsi degli enti di formazione. Considerata la sensibilità dell’intera giunta nei confronti di tali argomenti e la volontà di implementare sempre di più i progetti in questa direzione, l’assessore Rizzoli ha invitato, infine, alla condivisione di nuove idee e progetti a cui destinare le risorse. (LNews)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.