A che punto lo stadio? Grandi: partita tutta da giocare, nostra convinzione recupero stadio esistente

Milano

Dopo la melina pre-elettorale, l’alzata di scudi degli ambientalisti nel consiglio comunale contro il progetto di un nuovo stadio, dopo l’incontro di Sala con Inter e Milan, la parola del neoassessore Grandi che tentenna tra i pareri emersi in consiglio, demandando a chissà quando la fine della “partita da giocare”

 “La nostra posizione è sempre stata favorevole al recupero dello stadio esistente, evidentemente con la consapevolezza che al momento le trattative sono in corso e che bisognerà valutare quali sono i progetti. Quello che è sicuro è che noi potremo trovare delle soluzioni che non abbiano l’impatto molto forte che abbiamo visto nei primi progetti, la nostra idea è quella di mantenere lo stadio e di ristrutturarlo e di cercare anche di valorizzare il quartiere che non dev’essere per forza valorizzato con il cemento”. Lo ha detto l’assessora all’Ambiente, eletta con Europa Verde Elena Grandi a margine dell’incontro “Il Parco del Cibo e della Salute di MIND e delle Comunità. Verso un modello innovativo di governance” interpellata dai cronisti sulle trattative tra amministrazione comunale e club per il nuovo stadio. Grandi ha poi aggiunto: “Penso che in questo momento la partita sia ancora tutta da giocare, anche le squadre devono presentare le loro idee e i loro progetti, non penso che ci sia niente di definitivo”. E il tempo passa.

Anna Ferrari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.