Gli italiani tornano ad acquistare casa: i dati aggiornati e i consigli post-acquisto

Economia e Diritto

Nel secondo trimestre di quest’anno si è registrato un notevole incremento delle compravendite di immobili, infatti gli acquisti delle case sono aumentate di più del 70%. Insieme a città come Genova e Roma che osservano i maggiori rialzi, anche Milano ha visto un aumento delle vendite. Vediamo perciò insieme qui di seguito i consigli utili su cosa bisogna fare quando si acquista una nuova casa.

Cosa bisogna fare quando si acquista casa?

Trasferimento della residenza. Sicuramente la prima cosa da fare quando si compra casa nuova è comunicare il trasferimento della propria residenza. È una cosa molto semplice da fare in quanto basta recarsi all’ufficio anagrafe del proprio comune e presentare la domanda di trasferimento, per sé e, nel caso, anche per il proprio nucleo familiare. Una volta fatto ciò è necessario attendere i controlli dei vigli comunali per ricevere l’ufficialità, dopodiché si potrà procedere con la modifica dei propri documenti con il nuovo indirizzo. Sarà necessario per carta d’identità, codice fiscale, patente di guida e carta di circolazione.

Imposta IMU e IRPEF. Per quanto riguarda queste burocrazie bisognerà informarsi per le modalità e le tempistiche di pagamento. La dichiarazione potrà essere presentata in comune entro la fine di giugno dell’anno successivo all’acquisto della casa.La prima imposta, quella dell’IMU, non sarà dovuta se l’immobile di residenza risulta come prima casa, invece si dovrà presentare se si tratta della seconda casa.

Voltura utenze. Questa è sicuramente tra le prime cose da fare subito per avere le proprie utenze di gas ed energia elettrica il prima possibile, anche in vista di eventuali lavori di ristrutturazione. Anche nel caso in cui la casa fosse nuova, ovvero senza un precedente proprietario, sarà necessario provvedere alle utenze domestiche. Consultando alcune pagine online, come quella del fornitore ENGIE sull’allaccio del gas, ad esempio, si possono trovare tutte le informazioni sulla documentazione necessaria per fare queste operazioni. Naturalmente lo stesso discorso è valido anche per le altre utenze come la luce elettrica, l’acqua e la connessione internet.

Comunicare con l’amministratore condominiale. In caso di trasferimento in condominio sarà necessario comunicare all’amministratore il proprio trasferimento cosicché si avrà modo di informarsi su tutto ciò che riguarda la palazzina nella quale sarà ubicato l’appartamento. Ma non solo, mettersi in contatto con l’amministratore condominiale il prima possibile serve per conoscere le date in cui vengono organizzate le assemblee condominiali, sui nuovi vicini e le varie spese.

Acquistare i mobili e i servizi. Questa sarà una cosa necessaria qualora la casa acquistata non disponga di mobilio. Innanzitutto, si avrà bisogno dei mobili più grandi ed indispensabili per iniziare a vivere nella nuova casa, anche perché se si scelgono mobili realizzati su misura avranno un tempo abbastanza lungo per essere consegnati, perciò è bene iniziare la ricerca per tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.