Samuele Piscina (pres.Municipio 2) “Via Padova è esempio del fallimento di Sala e della sinistra”

Milano

“Il Sindaco uscente ha sostenuto come Via Padova sia un esempio abbastanza virtuoso di buona amministrazione mentre io ritengo che Via Padova sia uno degli esempi più eclatanti del fallimento totale della sinistra! <attacca Samuele Piscina, Vice Commissario della Lega e candidato in Consiglio Comunale>  “Solo il Municipio 2 ha contrastato i problemi d’insicurezza e disturbo quiete pubblica con le cancellate in via Mosso, via dei Transiti e via Giulietti: a questo si aggiunge il Parco Martesana completamente  abbandonato con i cittadini che non riescono a dormire di notte.  Il Comune, oltre ad aver previsto la moschea di Via Esterle ghettizzando sempre più il quartiere, ma lasciando gli antagonisti nello stesso stabile, non ha portato a termine progetto alcuno in Via Padova! Ricordiamo al Sindaco che più volte in questi cinque anni il Municipio  gli ha chiesto di trasferire in via Padova il Comando di Zona della polizia locale, lì dove ci sono i veri problemi d’insicurezza, degrado, illegalità ma Sala non ha mai fatto nulla. Aggiungiamo le discariche abusive in Arquà, Chavez, Clitumno, Fanfulla da lodi e limitrofe dove più volte abbiamo chiesto di mettere le fototrappole senza essere ascoltati.  “Sala o vive in una realtà parallela, o non conosce le periferie; temo che la seconda ipotesi sia quella corretta poichè lo abbiamo visto per la prima volta oggi in campagna elettorale.  Milano non ha bisogno di un burocrate da salotto come Sala, ma di un Sindaco che sia presente, conosca il territorio e ascolti I cittadini come Bernardo” <conclude Piscina> 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.