Il commento di Luciano: Euro 2020 – Ottavi di finale, seconda serata

Sport
La prima partita della domenica, in questa seconda giornata degli ottavi, riserva una delle prime eliminazioni a sorpresa e la vittima illustre è l’Olanda di De Boer, ad opera della Rep. Ceca. Epilogo inatteso alla Puskas Arena di Budapest.  Oranje padroni del match per tutto il primo tempo, poi al 56′ De Light si fa cacciare per un “mani” da ultimo uomo e la partita cambia inesorabilmente, la superiorità numerica e la condizione fisica della Rep.Ceca finiscono per spostare le sorti dell’incontro a suo favore, con gli acuti di Holes al 68′ e Schick all’81’ che fissano il risultato sul 2-0. La nazionale di Silhavy ora dovrà vedersela con la Danimarca, ai quarti di finale nell’incontro previsto il 3 Luglio alle 18, a Baku.

Il secondo match alle 21 vede di fronte due delle più accreditate formazioni per la vittoria finale, Portogallo e Belgio. Alcuni insistono a definirlo come la sfida tra Ronaldo e Lukaku, dimenticando che alle spalle dei due eccezionali finalizzatori ci sono signori giocatori che, in qualsiasi fase della partita, possono creare le premesse per scatenare la potenza delle rispettive “bocche da fuoco”. Un primo tempo in cui la circospezione delle due squadre sembra dare vita ad una fase di studio che dura una mezz’ora abbondante, con sostanziale equilibrio rotto soltanto da qualche conclusione degna di nota. Tentativi di Hazard, respinti dalla difesa portoghese, un tiraccio fuori misura di Diogo Jota che incrocia dalla sinistra, e una gran botta su punizione di Ronaldo che Courtois intercetta non senza fatica.

Duello senza acuti dei due bomber, ma ai quarti ci va il Belgio di Lukaku .

Poi improvvisamente lo squillo, la scintilla che accende la partita: lo dà Thorgan Hazard, che al 42′ riceve da Meunier, controlla al limite e spara un destro di mezzo esterno che si insacca all’incrocio. Gran gol e Belgio avanti. La ripresa presenta un Portogallo che prende campo, e con tecnica e temperamento si mette alla ricerca del pareggio per raggiungere i supplementari. Ma pur nel complesso meritandolo non riesce, anche con un po’ di sfortuna, ad ottenerlo all’84’ quando Guerreiro con un grandissimo tiro di controbalzo col destro (che non é il suo piede)  coglie in pieno il palo alla sinistra di Courtois. Si disperano i portoghesi, che vedono sfumare la possibilità dei quarti. Sulle prestazioni dei singoli, si puo’ notare che nè Ronaldo nè Lukaku hanno brillato se non in qualche giocata personale e dopo il fischio finale, quando si sono esibiti in uno sportivo abbraccio.  Ma notevole invece la prestazione di Sanches per il Portogallo e di T.Hazard per il Belgio, che perde De Bruyne all’inizio ripresa per infortunio e non avrà certezza di recupero per il prossimo match, che vedrà proprio l’Italia ai quarti affrontare la squadra di LukakuHazard e De Bruyne per cercare l’accesso alla semifinale.

Oggi la terza coppia di partite degli ottavi, alle 18 Croazia-Spagna e alle 21 Francia-Svizzera.
Buon pomeriggio e a domani!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.