La campagna elettorale PD comprende anche urlare alla luna presunti fallimenti o inaugurare uno sterrato con pietrisco

Milano

Le parole, i gesti enfatici senza concretezza  rientrano a pieno titolo nella campagna elettorale del PD, unitamente a slogan accattivanti ad uso e consumo dei volontari che devono persuadere le masse. Una prova? Da quando il PD parla in ogni sede, con gran risonanza dei media, di un presunto fallimento del centrodestra nella gestione Lombardia? Pare per il partito che “dire” sia un avvenimento concreto e così è avvenuto nel Municipio 7 dove ha presentato una mozione di sfiducia al Presidente Bestetti (F.I) che risponde sulla sua pagina Facebook “Gli IMPRESENTABILI DEL MUNICIPIO 7″

“La sinistra, con l’indegno supporto di due voltagabbana eletti col centrodestra, prima ha presentato una mozione di sfiducia al Presidente del Municipio, per cercare di ribaltare con un colpo di mano il voto dei cittadini. Poi si è resa conto di non avere i numeri per approvarla (sono lenti, ma poi fino a 10 sanno contare persino loro). Infine stasera, alla seduta di Consiglio per votarla, si sono presentati tutti solo per intascarsi il gettone di presenza, ma se ne sono andati subito dopo l’appello, in 2 minuti, senza nemmeno votarla. Un Consiglio buttato, così come buttati sono i soldi dei milanesi per pagare il loro stipendio. Ecco i nomi di questi impresentabili, teneteli bene a mente…” e fa l’elenco dei nomi.

Non vorrei che il PD intendesse con questo sistema cercare di demolire uno a uno i Municipi di Centrodestra. Al Municipio 6 hanno trovato o, meglio inventato, un nastro inesistente da tagliare. Osserva Libero “Adesso il Pd inaugura pure gli sterrati… Il giardino che non c’è. È quello che è stato inaugurato ieri pomeriggio in piazza Frattini dal presidente del Municipio 6, Santo Minniti, con tanto di aperitivo, carretto del gelato e dello zucchero filato, spettacolo circense e spettacolo di musica swing…Il tutto in una piazza che «al momento è per metà ancora un cantiere della M4 e nella restante parte un’area cani e uno sterrato con un po’ di pietrisco e qualche pianta in vaso messa lì per l’occasione» denuncia Massimo Girtanner, ex presidente del Municipio e membro dell’Assemblea nazionale di Fratelli d’Italia.” Insomma l’inaugurazione al nulla di fatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.