Covid: 249 nuovi casi in Lombardia per un rapporto del 1,8%- Fontana: con nuove consegne prima dose a tutti entro luglio

Lombardia

Sono stati 97 i nuovi casi risultati positivi ieri al coronavirus nella provincia di Milano, di cui 50 a Milano città.

I nuovi casi di positività al coronavirus in Lombardia sono stati 249 a fronte di 13.519 tamponi effettuati per un rapporto del 1,8%. Si sono registrati 11 nuovi decessi. I nuovi guariti/dimessi da domenica sono 223 e le persone in terapia intensiva sono 284, (-10)Sono 1.473 i pazienti attualmente ricoverati non in terapia intensiva, 7 in meno di ieri.

“Almeno una vaccinazione per tutti i cittadini lombardi entro il 30 di luglio grazie alle nuove consegne annunciate dal commissario Francesco Figliuolo”.  E’ l’annuncio del presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana a RaiNews24. “Ho avuto importanti rassicurazioni dal generale Figliuolo che mi hanno molto soddisfatto. – ha spiegato – A giugno arriveranno più di 2,8 milioni di dosi e in questo modo potremo aumentare le somministrazioni quotidiane. Se poi dovessero arrivare ulteriori consegne potremo ulteriormente aumentare la nostra capacità quotidiana e anticipare la fine della  campagna. Ringrazio dunque il generale Figliuolo che ci ha consentito di far arrivare queste dosi in Lombardia”.

Il governatore ha poi ricordato che proprio ieri la Giunta regionale ha approvato un Protocollo che consentirà, non appena ci sarà il ‘via libera’ da parte del commissario governativo, di vaccinare presso le aziende. “Noi – ha proseguito Fontana – siamo pronti. Due settimane fa, quando ne abbiamo avuto la possibilità, abbiamo superato le 115.000 somministrazioni quotidiane, possiamo tranquillamente arrivare alle 140.000 e possiamo fare ancora di più nel caso dovessero arrivare ancora più dosi”.

“Quest’estate – ha concluso Fontana – rispetto allo scorso anno, la presenza di tante persone vaccinate dovrebbe consentirci di avere risultati migliori al rientro da vacanze, ciò non toglie che dovranno essere rispettate le indicazioni che verranno date”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.