Bertolaso organizza le vaccinazioni di massa entro giugno, lavorando gratuitamente

Lombardia

“In Lombardia tutti dovranno dare il loro contributo per vaccinare 10 milioni di italiani auspicabilmente entro l’inizio dell’estate. Il traguardo di vaccinare tutta la Lombardia prima della fine di giugno è assolutamente possibile e noi ce la faremo”, ha assicurato Guido Bertolaso in conferenza stampa a Milano. “D’accordo con il presidente Fontana – ha aggiunto – abbiamo deciso di tagliarmi il compenso: non prenderò neanche un euro”, ha chiosato l’ex capo della Protezione Civile che per la realizzazione dell’ospedale in Fiera a Milano aveva un accordo per un euro di compenso.  “Un decreto legge che dicesse quali sono le norme, le agevolazioni e le linee guida per l’attuazione del piano vaccinale nazionale non sarebbe una cattiva idea”. Lo ha detto Guido Bertolaso, da oggi consulente di Regione Lombardia per la realizzazione della campagna vaccinale. Secondo Bertolaso un decreto legge “risolverebbe i problemi sugli specializzandi, sui medici in pensione e sullo stoccaggio” delle dosi. Ma non solo, ha aggiunto Bertolaso, perché “risolveremmo anche il problema dei volontari della Protezione Civile” che al momento “sulla base di attuali norme non sono autorizzati a svolgere attività di Protezione civile” nella lotta contro il Covid.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.