La raccolta foglie affidata alla buona volontà. Amsa dove è?

Fabrizio c'è Milano

Bravo il nostro amico John Light che ha compreso i valori che guidano Milano: il lavoro e l’iniziativa privata.

Male il Comune di Milano che ha il compito di tenere pulita la città e quindi dovrebbe far rimuovere da marciapiedi, piazze e strade le foglie.

È incredibile: i milanesi versano, proprio in questi giorni, 300 milioni di Tassa rifiuti al Comune che serve a coprire le spese del servizio AMSA. Milano però e ancora ricoperta di foglie. In passato AMSA predisponeva, durante i mesi autunnali, dei servizi straordinari di pulizia e raccolta delle foglie, assumendo anche personale.

Oggi invece la situazione è scivolosa: quando le foglie rimangono a lungo per terra creano pericoli di scivolate e di infortuni.

Adesso con l’Amministrazione Sala siamo di fronte ad una palese contraddizione: AMSA nega ai sindacati che ci sia bisogno di nuova forza lavoro, poi, pur facendo 20 milioni di utili, riduce i servizi.

Nonostante i 300 milioni di TARI versati, anche dai commercianti che hanno tenuto chiuso la maggior parte dell’anno, i milanesi dovranno arrangiarsi o al limite chiamare John e concordare un’onesta tariffa.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.