‘Mamma ho il Covid’, anziana raggirata e truffata

Cronaca

Non c’è mai fine alla malefica furbizia di un delinquente. Nel dolore generalizzato, nel tentativo di essere quotidianamente solidale in questo momento delicato di pandemia, il virus diventa un mezzo per truffare, per occupare abusivamente locali assegnati a persone ricoverate, per minacciare con sputi dichiaratamente infetti le Forze dell’Ordine, senza alcun ripensamento o scrupolo di coscienza. Ansa riferisce l’ultimo episodio ai danni di un’anziana, sbandierando il Covid. “Ha consegnato a una donna che si è presentata a casa sua 700 euro in contanti oltre a diversi gioielli: soldi e preziosi che avrebbero dovuto aiutare sua figlia a curarsi contro il Covid-19. Ma in realtà si è trattato di una truffa ai danni di un’anziana di 82 anni di Robbio (Pavia).
Sul caso avvenuto in Lomellina sono ora in corso indagini da parte delle forze dell’ordine. La pensionata ha ricevuto a casa una telefonata, disturbata ad arte, nella quale una voce femminile sosteneva di essere sua figlia: “Mamma, ho il Coronavirus: ho bisogno di un tuo aiuto per curarmi”. L’anziana si è fatta prendere dal panico, non considerando tra l’altro che le cure per il Covid-19 sono totalmente gratuite e pagate dal Servizio sanitario nazionale.
Così quando ha suonato a casa sua una donna (probabilmente la stessa truffatrice che le aveva telefonato), presentandosi come assistente del medico che aveva in cura sua figlia, la pensionata le ha consegnato soldi e gioielli.”  Sciacallaggio ai danni di una persona fragile che fa riflettere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.