Darsena, De Chirico (FI): movida succube di spacciatori e baby gang

Milano

“Non passa weekend che le cronache raccontino di atti di violenza nelle zone più frequentate da quella che una volta era la Milano bene. Dopo il periodo di lockdown il popolo della notte è diventato più violento. Il sindaco Sala non se ne cura probabilmente perché il venerdì sera, beato lui, raggiunge i luoghi vacanzieri amati dai radical chic milanesi. Per i ‘poveri’ esseri umani, in difficoltà per tutto quello che hanno passato e che non possono permettersi un weekend a Capalbio, è diventato difficile poter passare una serata all’aperto senza essere coinvolti in spiacevoli episodi. Nella zona dei locali trendy di corso Sempione si aggirano baby gang che non hanno niente di meglio da fare che provocare e aggredire incolpevoli avventori. Guai a provare a rispondere ai bulli perché si rischia di finire in ospedale. In zona Navigli, Darsena inclusa, gli episodi di violenza si susseguono e le Autorità non sono in grado di porre rimedio. In zona Garibaldi ci sono più spacciatori di prima ed è sempre più difficile vedere una pattuglia di Polizia Locale a presidio del territorio. Non va meglio in altre o nuove zone dove, grazie alla possibilità data ai locali di poter allargarsi sul suolo pubblico, si sta alzando la tensione tra chi vuol riposare e chi vuol far baldoria. Recentemente il sindaco dichiarò ‘cercheremo di vigilare affinché non ci sia disturbo al sonno’. I milanesi pretendono risposte e non tentativi per trovare una soluzione. E non si può nemmeno chiedere ai residenti di chiudere un occhio. Loro li vorrebbero chiudere entrambi per il giusto riposo. Ad esempio, a nulla sono servite le decine di mail inviate a Sala e Scavuzzo, con tanto di foto e video che dimostrano il caos denunciato, dai residenti di via Lambro. In orario serale e notturno servono più agenti di Polizia Municipale per intervenire tempestivamente in caso di segnalazioni. In caso di recidività va chiusa l’attività per un tempo congruo fino alla sospensione della licenza. Dopo gli sfortunati aperitivi di #Milanonosiferma sarebbe il caso che Beppe Sala e gli esponenti del centrosinistra tornino a farsi un giro sui Navigli per vedere cosa provoca la loro inerzia amministrativa”. Così in una nota Alessandro De Chirico, consigliere comunale di Forza Italia.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.