ARPAL: concorso pubblico per 578 diplomati

Economia e Diritto

Agenzia Regionale per le Politiche Attive del Lavoro ha indetto un concorso per 578 Istruttori Mercato del Lavoro

L’ARPAL (Agenzia Regionale per le Politiche Attive del Lavoro), ente strutturale attraverso il quale la Regione Puglia esercita le funzioni di incontro tra domanda e offerta di lavoro e garantisce l’erogazione dei servizi per l’impiego, ha indetto un concorso pubblico per l’assunzione di 578 Istruttori Mercato del Lavoro. Il loro compito sarà quello di erogare i servizi di accoglienza, svolgere colloqui individuali e di gruppo, favorire l’incontro tra domanda e offerta promuovendo i relativi servizi presso i datori di lavoro, ricercare offerte idonee per i lavoratori, gestire i servizi ai cittadini e alle imprese etc. I candidati devono essere in possesso del diploma, devono conoscere l’inglese e gli strumenti informatici, devono avere la cittadinanza italiana, devono godere dei diritti civili e politici, devono essere iscritti nelle liste elettorali, devono avere idoneità fisica all’impiego, devono avere una posizione regolare nei confronti degli obblighi di leva, non devono essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione, non devono aver riportato condanne penali etc. Le prove di esame si articoleranno in una prova preselettiva, che consisterà nello svolgimento di test a valenza attitudinale oltre a prove di idoneità di lingue e di informatica per accertare la conoscenza della lingua inglese e degli strumenti informatici. Le 2 prove scritte consisteranno nello svolgimento di un elaborato su tematiche di carattere generale e nella risoluzione di un caso e/o nell’elaborazione di un atto, provvedimento o elaborato teorico-specialistico e verteranno sulle seguenti materie: diritto amministrativo, diritto del lavoro, organizzazione e ordinamento dell’Arpal etc. Infine la prova orale, che consisterà in un colloquio che verterà sulle materie delle prove scritte.

Il bando è stato pubblicato… continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.