Slow Music presenta Slow Club Live. Tutti fuori dalla rete, finalmente dal vivo. Cortile delle Armi – venerdì 3 luglio

Cultura e spettacolo

Dopo tre mesi di programmazione in rete (14 puntate, più uno speciale dedicato a Enzo Jannacci), sul canale YouTube We Are Slow Music e sui nostri social, finalmente una serata di musica e parole per celebrare dal vivo con un concerto inedito il rotocalco “libero e indipendente” Slow Club, prodotto in tempi di Covid-19 dall’associazione Slow Music, con la partecipazione live di ospiti che hanno contribuito generosamente alla realizzazione del progetto:

(in ordine alfabetico)

Andy-Bluvertigo

Paolo Barillari

Stefano Bonagura

Marco Bonino

Chiara Buratti

Cat Paradox (Livio Magnini, Elio Marchesini, Michele Monestiroli)

Luciano D’Abbruzzo con Alessandro De Berti

Elena Di Cioccio

Matteo Gabbianelli con Brian Riente

Corrado Gambi

Ricky Gianco

House Band del CPM Music Institute (Carlo Capobianco, chitarra – Stefano Casalena, basso –

Matteo Fornasari, batteria – Luca Gambino, tastiere –  Federica Pellegrinelli, chitarra e direzione musicale, cori Mattia Algieri, Maria Anna Elisa Ferrazzo, Giulia Lazzerini)

Mario Lavezzi

Francesca Macrì

Mauro Masi Sand Art

Damien McFly

Franco Mussida

Ketty Passa

Francesco Piu

Massimo Poggini

Martha Rossi

Saturnino

Pino Scotto

Claudio Trotta

The Zoo

Uno spettacolo inedito, curato da Stefano Bonagura, Michaela Berlini, Corrado Gambi, Massimo Poggini e Claudio Trotta, prodotto da Slow Music. Slow Club Live è potuto diventare realtà grazie al sostegno di EXALTO, Imprese in rete.   Ingresso consentito esclusivamente con la mascherina di protezione.
È un evento plastic free.

Ingresso: gratuito (apertura cancelli ore 20), con prenotazione obbligatoria su Mail Ticket

Biglietteria: https://www.mailticket.it/manifestazione/XA29/SLOW_CLUB_LIVE

L’iniziativa si inserisce all’interno di Estate Sforzesca 2020, la rassegna promossa e coordinata dal Comune di Milano|Cultura, al cuore anche di “Aria di Cultura”, il palinsesto di iniziative che accompagna la ripresa dello spettacolo dal vivo e delle attività culturali in città. “Un palcoscenico per Milano”: questo il titolo dell’edizione 2020 che si propone, dopo il lungo periodo di lockdown, come una vera e propria piattaforma di sperimentazione per nuovi processi di produzione e nuove forme di accesso all’aperto allo spettacolo dal vivo, nel rispetto delle misure previste dalla legge.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.