Coronavirus, Cesano Boscone: posticipati i pagamenti dei tributi comunali

Lombardia

La Giunta ha approvato la sospensione di tutti i tributi in scadenza in questo periodo per dare un sostegno immediato alla cittadinanza e alle imprese. Istituito un fondo di solidarietà con il primo contributo del Comune di 20.000 euro.
Posticipate le scadenze per i pagamenti della refezione scolastica, del canone d’occupazione spazi e aree pubbliche, della tassa rifiuti delle concessioni e dei canoni relativi agli spazi comunali.
Per dare una concreta risposta e un immediato sostegno ad attività commerciali e cittadini, provati dal periodo di emergenza sanitaria, l’Amministrazione comunale ha deciso, con la Giunta di oggi, di sospendere tutti i pagamenti previsti in questo periodo posticipandoli di qualche mese.
In particolare le rette della refezione scolastica di gennaio vedranno come nuovo termine il 31 maggio, mentre quelle di febbraio, attualmente non inviate alle famiglie, il 30 giugno; stessa nuova scadenza per il canone di occupazione di spazi e aree pubbliche e per la seconda rata dell’Imposta Comunale sulla Pubblicità; per quanto concerne la tassa dei rifiuti il nuovo termine sarà il 30 settembre. Deliberata anche la sospensione dei versamenti per tutti i canoni di utilizzo e le concessioni relativi agli immobili e spazi comunali previsti dal 1 marzo al 30 maggio 2020: la nuova scadenza è fissata per il 30 giugno 2020.
“Anche il nostro Comune interviene a sostegno delle famiglie e del mondo produttivo sospendendo i pagamenti per servizi e strutture comunali – ha dichiarato Giuseppe Ursino, assessore alle politiche finanziarie. Quanto accade sta mettendo in ginocchio il nostro tessuto produttivo, fatto in particolare di micro-imprese, piccoli negozi e tante partite iva. Il Comune ci sarà e farà la sua parte sino in fondo utilizzando, ove possibile, tutte le risorse disponibili”.
Sospesi anche i termini per la riscossione coattiva relativi ai versamenti delle ingiunzioni fiscali (es. mensa, violazione Codice della strada, Imu, ecc.), ma anche quelli per le rateizzazioni del concessionario Sorit e per accedere alla giustizia tributaria e amministrativa.
Certificati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni e atti abilitativi se scaduti o in scadenza tra il 31 gennaio e il 15 aprile resteranno in vigore sino al 15 giugno, mentre per le carte di identità scadute o in scadenza successivamente al 17 marzo la validità sarà prorogata sino al 31 agosto (non però ai fini di espatrio).
“Considerati l’evolversi della situazione epidemiologica, le restrizioni lavorative e di spostamento volute dal Governo per limitare il più possibile il diffondersi della pandemia – ha detto il sindaco Simone Negri – consapevoli della grande difficoltà che stanno vivendo da settimane i cesanesi, abbiamo subito voluto dare un aiuto tangibile alla cittadinanza con questo pacchetto di provvedimenti, il primo di una lunga serie che andremo ad adottare nelle prossime settimane,compatibilmente anche con i fondi di cassa comunali. Stiamo inoltre facendo un censimento sulle prossime scadenze e le ulteriori misure di sostegno saranno volte a ridurre il costo dei servizi, a maggior ragione per quanto riguarda quelli non erogati”.
Ma la macchina della solidarietà continua. La Giunta comunale, spinta anche da numerose sollecitazioni di cittadini e imprese che vogliono avere la possibilità di contribuire  economicamente per far fronte all’emergenza sanitaria in corso, ha poi deliberato di istituire una raccolta fondi finalizzata alle attività di prevenzione e contenimento della diffusione nel territorio del Covid-19, nonché per il sostegno delle attività direttamente coinvolte nella gestione dell’epidemia. L’Amministrazione comunale invita dunque chi vuole dare un sostegno a effettuare una donazione tramite un versamento specificando la causale “Comune di Cesano Boscone sostegno all’emergenza Coronavirus” sul conto corrente intestato a: Tesoreria del Comune di Cesano Boscone presso Banco BPM SPA Agenzia di Cesano Boscone n. 00773 – via Roma 72 angolo via Milano, 20090 Cesano Boscone (MI), IBAN IT 51 E 05034 32901 000000005000.
Il fondo di solidarietà appena istituito, può già contare sulla prima donazione effettuata dal Comune pari a 20mila euro.
Il ricavato della raccolta fondi, devoluto interamente per interventi legati all’emergenza, verrà integralmente rendicontato.
*****

Specchietto riassuntivo delle nuove scadenze:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.