L’Atm che non si ferma. Anche questi sono i nostri eroi

Milano

Mentre il coronavirus avanza incessantemente, loro sono tutti al loro posto, nessun malato, nessuno in ferie, come tutte le notti. Loro sono i conducenti di Atm che lavorano sul turno notturno-mattinale della 90/91 del deposito Molise. Dario U., Oreste S., Roberto R., Luciano C., Gaspare S., Luca G., Francesco S.

E uno di loro ci racconta, con fierezza e orgoglio, di far parte di questo gruppo dove sono tutti al loro posto di lavoro, ma ci sottolinea che non sono al fronte come qualcuno dichiara, rispettano con onore ed orgoglio il proprio lavoro e la loro azienda… “perché Atm siamo noi.. noi siamo i primi a portare le persone nei loro posti di lavoro- ci dice. -Tutti siamo consapevoli delle ripercussioni che una serrata totale dell’azienda potrebbe comportare. Chiediamo un po’ più di attenzione in merito alla nostra sicurezza… Il coordinamento RSU è riuscito a farci avere un kit igienico sanitario (mascherine, gel, guanti) da utilizzare solo per situazioni di emergenza, quando siamo costretti a stare a stretto contatto con la clientela. Ci hanno inibito l’apertura della prima porta con delimitazione dello spazio attorno alla cabina….rispettando la distanza di un metro. Noi la notte trasportiamo gente senza fissa dimora, purtroppo in condizioni igieniche scarse, chi ci assicura che questi non siano contagiati??? Noi continuiamo ad essere presenti sul nostro posto di lavoro, chiediamo solo che ai capolinea e nelle località dove si effettua lo scarico ci sia personale che faccia rispettare il metro di distanza come da decreto e che faccia effettuare la discesa delle persone in modo da poter rientrare.

Concludo dicendo che mai come in questo momento bisogna fare squadra ed essere uniti. Dichiarazioni dei vari politicanti e sindacalai creano solo scompiglio e mala informazione.

Uniti ce la faremo, noi stanotte come tutte le notti saremo presenti a lavorare per Milano, per la nostra azienda, per la Lombardia, per i nostri figli e il nostro futuro…”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.