Stazione Centrale, sorpresi mentre derubano un viaggiatore aggrediscono e feriscono agente

Cronaca

Un marocchino ed un algerino, entrambi 23enni e senza fissa dimora in Italia, sono stati arrestati dalla Polizia di Stato  per una rapina impropria commessa a seguito di un furto e per lesioni provocate ad uno degli agenti.
Durante un servizio antiborseggio in stazione Centrale degli agenti della Polizia Ferroviaria in abiti civili hanno notato i due giovani che, all’interno di un locale di ristorazione, si aggiravano con fare sospetto tra i tavoli, mostrando un certo  interesse per i bagagli dei clienti. Mentre uno dei due faceva il palo, l’altro si è avvicinato ad un avventore che stava pasteggiando e, con mossa fulminea, si è impadronito della sua valigetta che era accanto alla sedia. I due malviventi a quel punto sono usciti dal locale dove però sono stati intercettati dagli agenti. Per tentare la fuga, uno dei due ha ingaggiato una violenta colluttazione con un poliziotto, ma alla fine è stato bloccato.
La valigetta che, tra le varie cose, conteneva anche un computer portatile, è stata restituita al proprietario che non si era neppure accorto dell’accaduto.
I due 23enni sono stati arrestati mentre uno degli agenti è stato accompagnato in ospedale dove gli sono stati riscontrati vari traumi ed una piccola frattura a una mano, con una prognosi di 21 giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.