Dimentica in camera una sigaretta accesa e causa un incendio nell’hotel

Cronaca

Grande spavento e dramma sfiorato giovedì sera Milano quando in zona Castello Sforzesco, in via Metastasio, una stanza del residence omonimo ha preso fuoco. L’allarme è scattato intorno  alle 21.30, quando le fiamme sono divampate all’interno della camera affittata da un ragazzo di 23 anni e si sono propagate rapidamente. L’intera struttura sarebbe stata raggiunta dai fumi dell’incendio che, fortunatamente, non ha provocato feriti. L’edificio è stato fatto evacuare e il rogo è stato domato, ma la camera è stata dichiarata inagibile.

Sul posto si sono subito portati i vigili del fuoco che hanno messo in salvo alcune persone che, per sfuggire alle fiamme e al fumo, si erano rifugiate sul tetto dello stabile. I pompieri hanno poi provveduto a spegnere il fuoco.

La polizia, invece, ha ascoltato l’affittuario, un 23enne italiano,  che avrebbe confessato di essersi dimenticato una sigaretta accesa, quella che ha appunto causato l’incendio e per questo è stato denunciato a piede libero per incendio colposo.

La sua stanza, che si era incendiata, è stata dichiarata inagibile, mentre non risultano danneggiate altre parti della struttura. La residenza ora farà una stima dei danni subiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.