Casa degli artisti: dopo 110 anni riapre a Milano. Sarà luogo di incontro per artisti e creativi

Milano

Con una cerimonia durante la quale è stato intitolato alla memoria di Pippa Bacca il giardino antistante in via Tommaso da Cazzaniga angolo Corso Garibaldi, è stata inaugurata la Casa degli Artisti che riapre ufficialmente dopo 110 anni dalla sua nascita.

La casa è stata ideata, riporta Milanoeventi, come “centro di residenza, luogo di produzione e fruizione dell’arte contemporanea aperto a tutti e insieme sarà luogo di riflessione sull’arte stessa attraverso l’attivazione di panel, talk, seminari e convegni, sostenendo così attraverso il paradigma binario della ricerca e della poiesi la pratica di artisti nell’ambito delle arti visive, performative, sonore, digitali, applicate, della scrittura e del pensiero”.

Tra i vari eventi in programma lo spazio,  oltre al giardino esterno, dedica all’artista milanese, brutalmente assassinata il 31 marzo 2008 durante un viaggio in Turchia,  anche il progetto espositivo “Pippa Bacca. Sempreverde”, una selezione dei lavori più significativi della sua produzione artistica. Ad ingresso libero, la mostra sarà aperta al pubblico dal 4 al 13 febbraio.
La casa sarà abitata soprattutto da coloro per i quali è stata progettata:gli artisti, che qui potranno avere il loro atelier in residenza.
Al centro della giornata inaugurativa vi sarà il benvenuto ai primi artisti che, su invito e tramite open call, riporteranno l’arte all’interno della Casa per farla rivivere e crescere negli anni a venire: Gianni Caravaggio (Rocca San Giovanni,1968), Peter Welz (Berlino, 1972), Pietro Coletta (Bari, 1948), Luca Pozzi (Milano,1983), YanDuyvendak (Paesi Bassi,1965).

Gli artisti che sono stati selezionati tramite open call saranno annunciati la sera dell’inaugurazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.