Frode su vino Oltrepò, Coldiretti “Truffe mettono a rischio sviluppo del settore in Lombardia

Lombardia

“Occorre fare chiarezza e punire gli eventuali responsabili di frodi che screditano e mettono a rischio lo sviluppo del settore del vino in Lombardia, cresciuto puntando su un percorso di valorizzazione del territorio e di qualità, che ha portato al record storico di esportazioni per un valore di 271 milioni di euro”. Lo afferma Coldiretti Lombardia alla luce dell’indagine della procura di Pavia su una nuova presunta frode nel settore vitivinicolo, che oggi ha portato all’arresto di cinque persone e all’emissione di due obblighi di firma. “Ben vengano tutti i controlli volti ad accertare azioni fraudolente di singoli – ha dichiarato il presidente di Coldiretti Lombardia, Paolo Voltini – che rischiano di mettere a rischio un comparto strategico per il nostro agroalimentare, che rappresenta un patrimonio di cultura, conoscenza e biodiversità da tutelare”.

Secondo quanto riferito da Coldiretti, in Lombardia ci sono oltre 20mila ettari a vigneto, quasi tutti dedicati a nettari di alta qualità, grazie a 5 DOCG, 21 DOC e 15 IGT. Le province più vocate sono Pavia con più di 12.500 ettari e Brescia con oltre 6.800 ettari. A seguire: Mantova (più di 1.700 ettari), Sondrio (circa 800 ettari), Bergamo (640 ettari), Milano e Lodi (circa 200 ettari), ma zone viticole più ridotte si contano anche fra Como, Lecco, Varese e Cremona. L’associazione ha poi riferito che in base a un’indagine Coldiretti/Ixè, due italiani su tre hanno paura delle frodi e delle contraffazioni a tavola, perché al danno economico si aggiungono i rischi per la salute. A livello nazionale le frodi e la vinopirateria sono la principale minaccia al successo del settore del vino, dove sono state smascherate, dall’Ispettorato centrale repressione frodi, ben 194 notizie di reato nel 2018, con il sequestro di 15 milioni di chili di prodotto per un valore di 16,3 milioni di euro. (Askanews)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.