Le sardine a Milano il primo dicembre: PD e Giunta Sala esultano

Milano

Non c’è stato bisogno di un appello di Majorino, le sardine Belle ciao sono in arrivo per far straripare piazza Mercanti di slogan spontanei antiSalvini, diventato ormai il diavolo da abbattere. E’ questa la democrazia delle Sardine, bellezza. Manovrate dal PD, ma non si deve dire, gonfie di odio per chi non la pensa come loro, ma non si deve dire, rappresentanti “spontanei” di una democrazia a senso unico, ma non si deve dire. Perché protagonista è la piazza come già abbiamo visto essere con i Girotondini, nel 2008 “Onda”, nel 2009 “Popolo viola” e nel 2011 “Se non ora quando”, con i giovani che portano idee di rottura, innovative, ma quali? L’unico elemento che si ripete è quel “Bella ciao” che si richiama al rosso di una bandiera anacronistica, che evoca il dovere di un antifascismo contro un fascismo che non c’è. Il Pd, la Giunta Sala sono felici come Pasque: può essere l’antipasto di lotta per le votazioni del 2021. Può essere il rosario di insulti, di anatemi, a cui probabilmente si unirà la fantasia degli antagonisti, per recitare una prova generale, da arricchire con insulti, per così dire, aggiornati. Un suggerimento: chiamate Vecchioni, girotondino doc, così per variare ogni tanto quel Ciao Bella Ciao…

2 thoughts on “Le sardine a Milano il primo dicembre: PD e Giunta Sala esultano

  1. Veramente gli insulti e le Fake news arrivano da chi sostiene Salvini e company.
    Comunque vedere in piazza tanti giovani senza il colore di un partito fa solo ben sperare per il futuro di questo paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.