La consulenza legale ora è online: ecco le regole

Economia e Diritto

Quello di riuscire a ottimizzare i tempi di ogni nostra giornata è senza dubbio un mantra moderno che ha saputo diffondersi in modo capillare, andando a toccare qualsiasi attività. Il pianeta della consulenza legale non fa differenza, quest’ultima anzi ha saputo adattare la sua stessa essenza a nuove piattaforme di tipo virtuale intercettando così bisogni e necessità trasversali.

E questo perché il cambiamento è sempre da interpretare come una opportunità di trasformazione in positivo, a prescindere dall’ambito nel quale si manifesta. E’ proprio alla luce di questo concetto che, con l’avvento di internet e la diffusione di computer e smartphone nella vita quotidiana, i professionisti del settore legale si sono organizzati rispondendo alla sfida del web. Oggi, quando ad esempio si vada alla ricerca di un avvocato esperto in diritto di famiglia a Milano è possibile entrare in contatto con lo studio Arenosto: una realtà che ha intercettato proprio quel bisogno di adattamento alle trasformazioni della modernità inaugurando il suo servizio di consulenza legale online. Semplice e intuitivo, il contatto avviene tramite una videochiamata: è possibile prenotare e personalizzare la consulenza – indicare il giorno, l’orario e l’argomento –  direttamente attraverso il sito web rimanendo a casa o seduti in ufficio.

Restare al passo con le nuove tecnologie

Le nuove tecnologie impongono che anche l’ambito legale resti al passo, sempre connesso, nel nome di quel concetto di comunicazione che è l’Abc della professione. Ecco perché lo Studio Arenosto ha scelto di andare in questa direzione, incontro alle esigenze di quelle persone che – per i motivi più diversi – siano impossibilitate a muoversi e a recarsi direttamente nello studio dell’avvocato. Una comunicazione che dunque è sempre più avanzata, in grado di sfruttare al massimo la potenza della rete e di ridurre le tempistiche: non ci si sposta, si evita il traffico tentacolare per arrivare in studio, ma il risultato è comunque raggiunto.

E’ un’evoluzione davvero interessante, che mette la consulenza legale del professionista a portata di qualche clic da casa o dall’ufficio. Le modalità attraverso le quali questo servizio prende forma sono alla portata di tutti, perché per accedere sarà sufficiente essere in possesso di un personal computer: non serviranno caratteristiche particolari o speciali competenze, basterà avere un sistema operativo che sia aggiornato alle ultime versioni. Naturalmente, va da sé che sarà necessaria una connessione internet (anche se in realtà la diffusione della Rete è ormai assolutamente capillare): è importante precisare che deve trattarsi di una connessione stabile (wi-fi oppure anche via cavo).

Le consulenze online si svolgeranno infine tramite una delle molte piattaforme e applicazioni per videochiamate dal vivo, per esempio Skype che è di utilizzo intuitivo e non comporta nessun costo di installazione. Il dispositivo dovrà essere poi dotato di una webcam e di un microfono, nel caso si utilizzi un computer di buona qualità con webcam integrata non saranno necessari ulteriori investimenti (anche se il microfono è sempre meglio comprarlo esterno): ad ogni modo non si tratta di spese troppo onerose, basta fare un giro tra gli store per trovare giusti compromessi qualità/prezzo.

La svolta della professione che sbarca in rete: i servizi

Lo Studio Arenosto mette a disposizione un servizio di sessione telefonica di consulenza, una consulenza tramite Google Hangout oppure una videochiamata tramite la popolare app di Whatsapp. Oltre, come si accennava, alla possibilità di ricorrere alla Skype call. La consulenza legale online è particolarmente indicata per rispondere ad alcune necessità e in determinate situazioni.

Ad esempio, quando si ha bisogno di ottenere in tempi ridotti un parere legale su questioni che possono spaziare dal diritto di famiglia (in merito quindi a casi di separazione e divorzio, oppure affidamento e tutela dei minori ma anche questioni di tipo ereditario), diritto condominiale (questioni riguardanti rapporti di vicinato, contratti di affitto o preliminari di compravendita), responsabilità civile (per esempio risarcimento danni e infortunistica stradale) ma non solo.

E’ bene anche precisare un concetto generale, che riguarda questo particolare servizio: la consulenza legale gratuita è vietata, sia dalla normativa che dal codice deontologico, dunque il consiglio è di diffidare da sedicenti professionisti che la prestano via web senza alcun compenso. Ad ogni modo, la consulenza online ha il vantaggio di avere un costo contenuto e predeterminato: lo studio Ariosto, indicando con precisione quale sia l’argomento da affrontare nella videochiamata e quanto il tempo stimato necessario, praticherà delle parcelle di 100 euro per un’ora, 140 euro per un’ora e mezzo, 180 euro per due ore di consulenza (sempre oltre IVA e CPA).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.