Assunzioni: 200 Posti per Diplomati e Laureati al Comune di Milano

Milano

L’amministrazione comunale ha da tempo programmato un programma assunzionale per inserire nuove figure professionali all’interno degli uffici comunali, le nuove assunzioni avverranno tramite concorso pubblico rivolto sia ai diplomati che laureati.

Il bando del comune di Milano è stato già pubblicato in gazzetta ufficiale, i posti disponibili sono in totale 201 con contratto a tempo indeterminato nel ruolo di istruttore dei servizi amministrativi contabili, per i quali è previsto uno stipendio di 1.695 euro al mese, il bando è stato pubblicato in Gazzetta il 31 ottobre 2019 e scade il 29 novembre 2019.

Per quanto riguarda le mansioni dell’istruttore amministrativo quest’ultimo si occupa di attività lavorative in ambito amministrativo, economico, tecnico-contabile e progettuale, si occupa di lavori come elaborazione dei dati, il rilascio di documenti e certificati, funzioni di segreteria, fascicolazione, uso di apparecchiature informatiche, invio email ecc.

Come anticipato lo stipendio previsto è di 1.695 euro al mese pari a 20.344,07 annui lordi, a cui aggiungere l’indennità di comparto, la tredicesima, ogni altro emolumento accessorio previsto dal contratto di lavoro e, se dovuto, l’assegno familiare.

Per partecipare al bando bisogna essere in possesso dei requisiti seguenti:

  • cittadinanza italiana o di altro Stato dell’Unione Europea o di paesi terzi (nel caso di candidati stranieri, questi devono avere una adeguata conoscenza della lingua italiana che verrà accertata mediante prova d’esame)
  • età minima di 18 anni
  • godimento dei diritti civili e politici
  • assenza di condanne penali definitive o provvedimenti definitivi del Tribunale che possano impedire l’instaurarsi di rapporto di pubblico impiego
  • non essere stati esclusi dall’elettorato attivo e non essere stati destituiti, dispensati o licenziati per persistente insufficiente rendimento da una Pubblica Amministrazione, ovvero per aver conseguito l’impiego stesso attraverso dichiarazioni mendaci o produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile
  • non essere stati destituiti o licenziati dal Comune di Milano, salvo il caso in cui il licenziamento sia intervenuto a seguito di procedura di collocamento in disponibilità o di mobilità collettiva, secondo la normativa vigente
  • non essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale, ai sensi dell’art. 127, primo comma, lettera d) del Testo Unico delle disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato, approvato con Decreto del Presidente della Repubblica 10/01/1957, n. 3
  • non avere limitazioni psico-fisiche allo svolgimento delle attività e delle mansioni previste dal ruolo di cui al D.Lgs. n. 81/2008
  • per i candidati di sesso maschile: avere una regolare posizione nei riguardi degli obblighi militari di leva ovvero non essere tenuti all’assolvimento di tale obbligo a seguito dell’entrata in vigore della Legge di sospensione del servizio militare obbligatorio

Tutti coloro che vogliono aderire al bando dovranno inviare la domanda direttamente online.

Entro le ore 12.00 del 29 novembre 2019 attraverso il sito del comune di Milano www.comune.milano.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.