Gli agenti si fingono antennisti e arrestano filippina spacciatrice di shaboo

Cronaca

Una donna di 39 anni, di origini filippine, è stata arrestata a Milano per la detenzione di 30 grammi di shaboo, la metanfetamina con effetti dieci volte più potenti della cocaina.

I poliziotti del commissariato Comasina sono risaliti a lei indagando su un giovane di 23 anni, arrestato lo scorso 21 settembre n via Gandiano per spaccio, dopo essere stato trovato con tre grammi di shaboo. Gli investigatori hanno notato che il ragazzo frequentava un appartamento in piazza Pompeo Castelli,  zona Villapizzone,

Per entrare nella casa gli agenti hanno usato lo stratagemma di travestirsi da antennisti, affermando di avere in corso una serie di verifiche tecniche nel condominio, ma, una volta penetrati all’interno dell’alloggio, non è stato difficile per loro scoprire la vera attività della 39enne. La filippina, con precedenti per droga e senza permesso di soggiorno, nascondeva in casa sette grammi di shaboo e 30 dosi da 0,1 grammi, oltre a duemila euro in contanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.