Arrestati i sei complici della banda specializzata che rapinava Rolex

Cronaca

Era  praticamente una scampagnata in moto. Scooter maneggevoli, preferibilmente Honda Hornet, un modello assolutamente idoneo per muoversi nel traffico di Milano. Il loro percorrere le vie di Milano passava inosservato, ma avevano programmato le rapine con un rigoroso meccanismo in cui ognuno aveva un ruolo stabilito, affinchè la rapina andasse a buon fine. La polizia di Milano ha finalmente arrestato e portato in carcere i sei complici di un’organizzazione criminale, che viene dalla zona di Napoli e che dal novembre 2017 al marzo 2018 ha rapinato orologi di valore, in particolare Rolex, ad automobilisti per un valore complessivo di 100mila euro.

La dinamica si ripeteva quasi sempre uguale: scelto l’automobilista da derubare, aspettavano che scendesse dalla macchina per aggredirlo e strappargli l’orologio. La scelta cadeva sui proprietari di un’auto di grossa cilindrata, possessori di orologi di lusso. Spiega Il Giorno “In particolare, un 43enne, un 37enne e un 35enne erano gli esecutori materiali delle rapine. Un uomo di 52 anni si occupava invece dispostare i motorini utilizzati per le rapine da un luogo all’altro della città, con l’obiettivo di sottrarli a eventuali controlli delle forze dell’ordine, ed effettuava appostamenti per individuare possibili obiettivi delle rapine. Al trasporto dei motorini utilizzati per i colpi partecipava anche un 41enne. Infine, il sesto membro della banda, un 48enne, in ogni rapina si occupava di trovare una sistemazione utilizzata come ‘base logistica’, riferendo falsamente alle agenzie immobiliari che gli inquilini erano operai che avrebbero lavorato nel ristorante dove lui era impiegato.” Gli arrestati sono ritenuti responsabili del reato di associazione per delinquere finalizzata alla rapina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.