Prese le ladre di corso Garibaldi: sono due eleganti rom

Milano

E’ un rito ripetitivo, un modus operandi qualificato, preparato. Le due nomadi  ladre d’appartamento che agivano con grande freddezza in Centro, sono state scoperte e arrestate. Giovani, di 23 anni l’una e di 24 anni l’altra. Con l’indifferenza apparente delle turiste perditempo, passeggiavano in Corso Garibaldi e strade della zona, tenendo l’attenzione viva sui movimenti intorno ai portoni degli edifici. E chi poteva notare una stranezza che fosse un indizio? Eleganti, assolutamente in linea con i comportamenti abituali di chi è in vacanza, il  loro eraun sorridente “cazzeggiare” senza scopo. La capacità delle rom di immedesimarsi, di recitare come figuranti per non destare sospetti, è di alta scuola che si tramanda, evidentemente ed è appreso con spontanea attitudine. Non sempre va bene, c’è chi meno distratto del comune cittadino, coglie il dettaglio, il particolare.

La dinamica è raccontata da Il Giorno “ Alle 13.30, le due si fermano in un locale per mangiare un panino, sedute ai tavolini esterni; nel frattempo, tengono d’occhio il palazzo di fianco, lasciato momentaneamente sguarnito dal portinaio. A un tratto, entrano in azione: a passo svelto in cortile, poi su per la scala D. Gli agenti restano in osservazione sul marciapiedi, pronti a «beccarle» all’uscita. Dopo trentatre minuti, Romina e Gabriela escono e si incamminano verso corso Garibaldi. Due ghisa le seguono a poche decine di metri di distanza, altri tre vanno a controllare le abitazioni della scala D e ne trovano due completamente a soqquadro tra il secondo e il terzo piano. A quel punto, scatta il blitz: le due ragazze vengono immediatamente bloccate e perquisite” Sì, certo, nelle borse sono stati trovati gli arnesi del mestiere: tre cacciaviti, una chiave inglese, un foglio di plastica per aprire le serrature, un paio di forbicine. Tanta fatica per un misero bottino: un profumo e 85 euro. Naturalmente arrestate per furto in abitazione aggravato e mandate a processo per direttissima. Naturalmente schedate per  precedenti reati, rimangono l’abilità e la capacità di mimetizzarsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.