Il rapper Adamo Bara Luxury con un amico pesta e rapina un ragazzo. Arrestato

Cronaca

Il rapper 18enne Adamo Bara Luxury, che su Youtube ha clip che superano il mezzo milione di visite, nonostante sul web si atteggi da gangster nella vita si comporta da piccolo delinquente, tanto da aver pestato un uomo, insieme a un complice minorenne, solo per rubargli il cellulare  e questo per procurarsi i soldi per i suoi video.

L’aggressione è avvenuta il 4 agosto a Milano, in via Val Sabbia, ma gli agenti del Commissariato Comasina lo hanno arrestato martedì nell’appartamento dove vive con la madre. “Avevo bisogno di soldi per comprare la base del mio nuovo singolo” è stata la sua giustificazione.

La  polizia è risalita al rapper, italiano di origine uruguaiane, grazie alle immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza di un condominio, che hanno ripreso il pestaggio di un 26enne cinese. L’uomo è stato accerchiato dal rapper e dal suo complice, un 17enne italiano, che pretendevano da lui il denaro e lo smartphone e lo avevano colpito per circa venticinque volte, con un pesante gancio di ferro per auto.

Mentre l’amico cercava di bloccare la vittima, come si nota nel filmato, era stato proprio Adamo Bara Luxury a infierire brutalmente su di lui. Il cinese 26enne ha riportato molteplici contusioni oltre alla frattura del setto nasale e dello zigomo e 25 giorni di prognosi.

I due  si trovano adesso a San Vittore e al Beccaria, con l’accusa  di rapina aggravata in concorso e lesioni aggravate. Al complice del rapper, tra l’altro, sono state contestate altre due rapine commesse sul treno per Cesate il 28 luglio e il 24 agosto.

Secondo il racconto di Antonio D’Urso, dirigente del Commissariato, Adamo si sarebbe molto sorpreso del fatto che gli agenti non lo avessero riconosciuto data la sua fama di ‘influencer’ sui social.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.