Oggi nuovi ticket, ma i vecchi saranno validi fino al 12 ottobre. Quanti “portoghesi” in più?

Milano

Le osservazioni e i commenti dopo l’aumento dei biglietti ATM sono tanti, ironici, spazientiti, basiti per una decisione che ai più pare inspiegabile. Per un Sindaco che mira al profitto e non al governo dei bisogni dei cittadini, la soluzione per far cassa non poteva essere che l’aumento. Come doverosa informazione di servizio, segnaliamo che i vecchi tagliandi saranno validi fino al prossimo 12 ottobre, per dare la possibilità ai disattenti di abituarsi al cambiamento. Il nuovo sistema tariffario, al via da oggi a Milano, nella Città metropolitana e nella provincia di Monza e Brianza, concede una «finestra» in cui poter usare ancora i titoli vecchi o cambiarli con quelli nuovi. In particolare, l’Agenzia per il trasporto pubblico locale ha stabilito che per i giorni a partire da lunedì, cioè fino al 12 ottobre 2019, tutti i titoli di viaggio del vecchio sistema Sitam saranno ancora validi, ovviamente alle stesse condizioni per cui sono stati acquistati. Chi ha comprato un abbonamento di qualsiasi tipo prima del 15 luglio, manterrà la validità territoriale e sarà utilizzabile fino alla scadenza naturale. Ma di quante unità aumenteranno i “portoghesi”? E la violenza, le risse ai tornelli? La sinistra si commuoverà per gli abusivi di “necessità”? La verità è che viaggiare diventa un lusso, un obbligo necessario. E, come al solito, la decisione non pensa alle ricadute e non predispone nuovi controlli. Sempre all’insegna della buona amministrazione?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.