Como: un tuffo nel lago per la fine della scuola, ma uno degli studenti annega

Cronaca

E’ deceduto lo studente di 15 anni che ieri, per festeggiare la fine della scuola, si era tuffato poco dopo mezzogiorno nelle acque del lago di Como  con un gruppo di compagni. Non è chiaro se i ragazzi fossero consapevoli del rischio: lì il lago è già profondo una decina di metri e non è detto che tutti se ne siano resi conto. Fatto sta che dopo essere saliti sul pontile per l’attracco dei motoscafi, i giovani si erano buttati nell’acqua, ancora fredda in questa stagione dal clima anomalo.

Il ragazzo, studente di un centro di formazione professionale e di origini ghanesi, non era più riemerso dall’acqua. Sono stati i compagni a dare l’allarme. I sub hanno recuperato il ragazzo a circa nove metri di profondità e lo hanno adagiato sul pontile, dove i soccorritori lo hanno rianimato. Era ancora vivo anche se in condizioni gravissime quando è stato trasportato in elicottero all’ospedale di Bergamo. Le sue  condizioni però si sono subito rivelate disperate e il giovane non ce l’ha fatta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.