Per una volta periferia è bello. Parte la settimana del Mobile e del design

Milano

La Bellezza rompe i pregiudizi, i dubbi e satura Milano. E forse solo la creatività poteva correre dal Centro alla Periferia con la stessa forza persuasiva, con centinaia di eventi, di colore, di iniziative.

Milano canta un’opera corale che va al di là dei confini e impone la genialità italiana. La Bellezza che diventa sociale, che racconta innovazione e storia, che mostra le sue capacità di fare sinergia. Ogni angolo è stato predisposto per mostre, talk, laboratori, esperienze sensoriali, collezioni d’epoca, ricorrenze e omaggi al passato. Da Brera stavolta il viaggio proposto arriva a Quarto Oggiaro, con un calendario di eventi che darà impulso  ad un quartiere da rivitalizzare. Il progetto verrà inaugurato martedì, in piazza Capuana. NoLo focalizzerà le manifestazioni nella parte più multietnica della città, via Padova. In Centrale riapriranno per il secondo anno 16 stalli dei sottopassi della stazione. In esposizione ci saranno le opere dei «big», tra tutti MaartenBaas. E musica e feste da Lambrate all’Ippodromo a Bovisa. Naturalmente sono confermati tutti i luoghi abituali: un trionfo di vita artistica. Ogni sera a partire dalle ore 20, vicino all’installazione “La Foresta dei violini”, suoneranno gli allievi del Conservatorio Giuseppe Verdi. La città vive con 500 eventi L’Ippodromo di San Siro l’attesa è febbrile per i “Leonard Horse Project”, esposizione di tredici cavalli personalizzati da noti artisti, dove si ballerà sotto le stelle. E’ sufficiente ascoltare il pulsare di Milano e partecipare alle iniziative nella quasi totalità gratuite

Anna Ferrari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.